Giovanni Galli su Pioli che ha cambiato il Milan: “Un uomo vero che conosce il significato della dignità”

Il Milan verso Firenze

di Redazione DDD
Giovanni Galli: appuntamento a Firenze per il “suo” Milan e la “sua” Fiorentina

di Mattia Marinelli –

L’ombra di Rangnick, in Francia: ha firmato per il Milan, Elliott nega e Allegri riflette, non è credibile il ribaltone per cui a scegliere l’allenatore sarebbe l’amministratore delegato e non gli attuali dirigenti sportivi. Pioli buon lavoro ma ci vorrebbe qualcosa in più o la coppa Italia o la risalita Champions. Pioli ha cambiato il Milan ma si parla di Rangnick, l’ex tecnico di Lipsia e Schalke 04 che andrebbe a ricoprire un ruolo di manager all’inglese, in contrasto con le figure di Boban e Maldini. Le dichiarazioni della gloria rossonera Giovanni Galli su Stefano Pioli: “Pioli è un vero amico e un bravo allenatore. Educato, intelligente: in una parola, è un esempio. Nella tragedia di Astori è stato il riferimento per tutti i suoi ragazzi. E’ stato l’unico a dare le dimissioni perché ferito nella dignità”.

Il centrocampo viola, il reparto maggiormente in evoluzione, cambia ancora sabato contro il Milan. Per la prima volta in mezzo al campo si vedranno Pulgar, Duncan e Castrovilli, vista la squalifica di Badelj. Contro il Milan sarà 3-5-2, con Pezzella e Caceres che daranno un occhio ad Ibra. Il cileno Erick Pulgar è pronto a rimettersi in cabina di comando contro il Milan. Rispetto alla gara contro la Sampdoria dovrebbe cambiare poco, anche se davanti è sempre vivo il ballottaggio tra Vlahovic, al momento favorito, e Cutrone, che si è messo in mostra in allenamento con un gol d’autore.

Lesione al bicipite femorale per il danese: lo stop sarà comunque “contenuto”, tra i sette e dieci giorni, da Milanello filtra cauto ottimismo. Buone notizie dal centrocampo, il problema di Calhanoglu sembra quasi alle spalle. Trauma contusivo per Saelemaekers, corsa a parte per Musacchio. Pioli ha creduto in Castillejo e il trequartista ha messo la freccia. Lo spagnolo sta entrando sempre più nel cuore dei tifosi rossoneri. Samu Castillejo è stato titolare in tutte le partite giocate dal Milan nel 2020. Il talento dello spagnolo, su cui ha lavorato Pioli, è diventato uno dei perni della squadra.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy