Milan, forza… tre: Spezia battuto con sette nati dal 1999 in poi dall’inizio

A San Siro 3-0 dei rossoneri contro i liguri

di Redazione Derby Derby Derby

di Valentino Cesarini –

Nel giorno della firma di Dalot, arrivato in prestito dal Manchester United, il Milan batte con un netto 3 a 0 lo Spezia e rimane in testa alla classifica con 9 punti in compagnia dellAtalanta. Dopo un primo tempo sofferto, nella ripresa ci pensano Leao (doppietta) e Hernandez a regalare il successo e il primato alla squadra di Pioli.

Lallenatore rossonero cambia qualcosa rispetto alla gara di Europa League in Portogallo: dentro dal 1 Krunic, Tonali, Diaz, Leao e Colombo confermando sempre il 4-2-3-1. In panchina il nuovo acquisto Hauge, che con la maglia del Bodo Glimt aveva ben impressionato nella gara di Coppa. Lo Spezia di Italiano risponde con il 4-3-3 e con il bulgaro Galabinov al centro dellattacco con Verde e Gyasi ai lati.

Gara complicata sin dalle prime battute per i rossoneri che accusano le buone trame difensive dei liguri, che però faticano a ripartire in contropiede. Nella prima frazione Colombo, ma soprattutto Saelemaekerssprecano due palle gol, mentre negli ospiti è Verde a mettere i brividi a Donnarumma.

Nella ripresa Pioli getta nella mischia Calhanoglu al posto di uno spento ColomboProprio dai piedi del turco nasce il vantaggio meritato dei rossoneri: punizione dalla trequarti, pallone in mezzo allarea dove Leao anticipa tutti e batte Rafael. Per Calhanoglu 8 reti e 9 assist nelle ultime dodici partite con la maglia del Milan.

Con il vantaggio acquisito il Milan si scioglie, giocando ptranquillità e nel giro di due minuti (fra il 76 e il 78) chiude la pratica. Prima è Hernandez, al primo centro stagionale, a piegare le mani al portiere brasiliano al termine di unazione personale, poi è ancora la volta di Leao, alla sua prima doppietta con la maglia del Milan. Doppietta che allattaccante mancava dal 18 ottobre 2017, quando con la maglia dello Sporting Lisbona under 19, siglò due reti contro la Juventus under 19 nella gara di Youth League. Nel mezzo, lesordio per Hauge.

Milan che arriva a tre successi consecutivi in campionato nelle prime tre giornate, come nella stagione 2006/2007, ma soprattutto chiude i primi 270 di A senza subire un goal, eguagliando il Milan di Nereo Rocco nel 1971/1972 e quello di Mario Sperone nel 1952/1953. Altre piccole curiosità sul postmatch: è la ventitreesima volta in campionato che il Milan sigla almeno un gol ed è la prima squadra (nei 5 top campionati) a schierare ben 7 giocatori titolari nati dal 1°gennaio 1999.

Per Pioli ora arriva la sosta per le nazionali, poi si riprenderà con il derby contro la corazzata Inter, che ha obiettivi ben diversi dai rossoneri. Lappuntamento è per sabato 17 settembre alle ore 18, con la speranza che i rossoneri possano recuperare qualche giocatore indisponibile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy