DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

Il derby delle coreografie: Milan-Inter 1-1

Milan-Inter, il derby sugli spalti: “Milano non dimentica e Campioni d’Italia”

MILAN, ITALY - NOVEMBER 07: Fans display a tifo prior to the Serie A match between AC Milan and FC Internazionale at Stadio Giuseppe Meazza on November 07, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Un derby speciale come sempre la stracittadina di Milano. La sfida numero 229 vale anche il ritorno sugli spalti del pubblico in questa partita e il riferimento della coreografia del Milan lo ricorda. L'Inter richiama lo Scudetto.

Emanuele Landi

Il derby di Milano è stato un grande incontro. 1-1 è il risultato finale in una sfida che da sempre si è caratterizzata non solo per lo spettacolo in campo ma anche sugli spalti. Milan e Napoli vanno avanti a braccetto a 32 e l'Inter resta terza a -7. Nel pre-match la curva rossonera ha esibito una coreografia solidale prima di Milan-Inter: "A chi ha combattuto e ha fallito, a chi ha combattuto in prima linea per salvare la nazione: date onore a quelle persone. Milano non dimentica". Il chiaro riferimento agli eroi della pandemia.

Anche i nerazzurri hanno occupato la curva Nord con il solito calore. I nerazzurri hanno risposto con una coreografia con lo slogan "Campioni d'Italia". Il riferimento, qui, è all'ultimo campionato dove anche il derby (in casa del Milan finito 0-3) valse l'allungo decisivo per gli uomini di Conte.

 (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Il derby è iniziato con il minuto di raccoglimento dopo la scomparsa di Gino Maldera, poi, omaggiato anche da una striscione durante la partita. Sugli spalti si notano anche due vip illustri come Andrea Pirlo e Fabio Capello due che questo derby lo hanno giocato più volte. Un derby che è tornato a vedere il pubblico e i tifosi hanno beccato Calhanoglu, anch'egli provocatorio dopo il rigore dello 0-1. Il Milan reagisce e trova con l'autorete di De Vrij il gol del pari, salvato da Tatarusanu sul secondo penalty di serata (stavolta calciato da Lautaro).

 (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Il derby di Milano come sempre, però, si dimostra anche sinonimo di civiltà. L'episodio simbolo è l'immagine pescata dalle telecamere dopo il salvataggio sulla linea di Ballo-Touré al tramonto del primo tempo. Due tifosi con due maglie diverse si comportano agli antipodi ma già il fatto di poter vivere vicino questa partita è sinonimo di quello che il calcio dovrebbe essere. Un po' come avevano fatto Maldini e Zanetti intervistati assieme nel prepartita.

Se il ritmo della partita diverte ambo le parti, l'arbitraggio, invece, ha creato non poche polemiche. I due rigori e numerose decisioni di Doveri non vengono digerite dai tifosi rossoneri che sui social parlano di direzione a senso unico. I nerazzurri, al contempo, si domandano il perché Ballo-Touré non sia stato espulso in occasione del fallo da rigore. Nel secondo tempo meglio a tratti l'Inter ma il Milan nel finale sfiora la vittoria col palo colpito da Saelemakers. Pareggio giusto e l'atmosfera allo stadio lo ha dimostrato.

tutte le notizie di