Monday night, Milan ok con doppietta di Ibrahimovic: Bologna steso

Basta una doppietta del solito Zlatan Ibrahimovic per regalare al Milan i primi tre punti stagionali. A San Siro, sotto gli occhi dell’ex AD Adriano Galliani, i rossoneri vincono 2 a 0, senza grandi affanni contro il Bologna di Mihajlovic

di Redazione Derby Derby Derby

di Valentino Cesarini –

San Siro riaperto a mille spettatori. La società milanista non ha aperto la vendita dei biglietti, ma ha selezionato il pubblico tramite invito: tagliandi per medici e personale sanitario per ringraziarli della lotta al Covid, e biglietti per i familiari dei calciatori, oltre agli sponsor e agli inviti istituzionali.

A differenza di quattro giorni fa in Irlanda, Stefano Pioli cambia solamente un elemento dagli undici titolari: fuori Saelemaekers e dentro Rebic, visto che il croato in Europa deve scontare ancora due turni di squalifica. Confermatissimo il 4-2-3-1. In difesa a proteggere Donnarumma ci sono Calabria e Theo Hernandez sulle corsie laterali con la coppia Kjaer – Gabbia centrali. In mediana confermati Kessie e Bennacer con Tonali che si siede in panchina. A supporto di Zlatan Ibrahimovic il trio formato da Castillejo, Calhanoglu e Rebic. Anche l’ex Sinisa Mihajlovic risponde a specchio, con Palacio terminale offensivo. Ma sin dalle prime battute è il Milan a fare la partita, con i felsinei che si coprono come possono e puntano sulle ripartenze in velocità di Barrow. Partita che si sblocca a dieci minuti dall’intervallo: cross dalla sinistra di Hernandez, Ibra salta più in alto di tutti e insacca alle spalle di Skorupski. Prima due clamorose palle goal sprecate da Gabbia e Bennacer.

Nella ripresa non c’è praticamente più storia, perché Orsolini commette un fallo ingenuo in area sotto gli occhi di La Penna, che però ha bisogno dell’aiuto del VAR, per assegnare il calcio di rigore ai rossoneri: dal dischetto Ibra non sbaglia e sigla la sua doppietta personale. Lo scatenato Ibra si divora anche il tre a zero, prima degli esordi a San Siro (in gare ufficiali) di Diaz e Tonali e del rosso per doppia ammonizione di Dijks.

Ora, testa a giovedì, perché a San Siro arriva il Bodo Glimt nel terzo turno di Europa League: una gara da dentro o fuori, con i norvegesi che stanno dominando il campionato. L’unico precedente a Milano contro una squadra norvegese però non sorride ai rossoneri, perché il 4 dicembre 1996 il Rosenborg si impose 2-1 estromettendoli dalla Champions League.

Quarta volta che il Milan in campionato a San Siro stende il Bologna per 2 a 0 (precedenti nel 1941, 1950 e 1997) e per la seconda volta (in tre incroci) vince all’esordio contro i rossoblù. Nel 1998, andarono a segno Leonardo e Bierhoff (doppietta), mentre nel 2008 nella prima di Ronaldinho il Bologna si impose 2 a 1 grazie alle reti di Di Vaio e Valiani, intervallate dal momentaneo pari di Ambrosini.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy