Juventus-Napoli, la palla passa ai social! Regole? I tifosi partenopei contro Andrea Agnelli

Florilegio social dopo gli eventi della serata di ieri

di Giancarlo Fusco

“Aurelio De Laurentiis mi ha scritto ma noi rispettiamo le regole”. Semplici dichiarazioni che, però, hanno scatenato un vero e proprio putiferio social. Del resto è ben risaputo che quando si tratta di Juventus-Napoli, basta veramente poco per innescare una bomba. Non è la prima volta, infatti, che la rivalità sportiva tra i due club si sposta in una vera e propria rivalità tra due città completamente differenti.

Chiusa questa breve parentesi, riguardo la partita non giocata all’Allianz, diverse sono le correnti di pensiero, a seconda della squadra per la quale si tifa. Chi sostiene i colori bianconeri, infatti, parla di forzatura da parte del club di De Laurentiis nel non disputare la partita. Se si tiene, invece, alla squadra azzurra si parla di poco buon senso da parte del club di Torino. Fatto sta che la partita non è stata giocata e il social-insulto non è tardato ad arrivare.

Così, tra un commento e l’altro ecco che di prepotenza spicca quello legato alle dichiarazioni del Presidente della Juventus. Quel “Noi rispettiamo le regole” è stato ritenuto troppo ‘offensivo’ per alcuni tifosi del Napoli. In tanti si sono cimentati subito sui social ricordando il caso Calciopoli o, per la legge della malafede, c’è chi continua a parlare di favoritismi arbitrali dettati dalla forza della società bianconera. In ultimo ma non per questo meno rilevante lega il rispetto delle regole al recente caso Suarez. C’è chi tra i tifosi, tuttavia, la mette sullo scherzo scrivendo che se la Juve rispetta le regole così come ha fatto per l’esame di Suarez allora si possono dormire sogni tranquilli.

Juventus-Napoli, storia di una rivalità non solo sportiva che si tramanda di generazione in generazione.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy