Napoli, addirittura il derby Ancelotti-Bargiggia: eppure in Champions è primo posto…

Napoli, addirittura il derby Ancelotti-Bargiggia: eppure in Champions è primo posto…

Carlo Ancelotti nel frullatore delle polemiche di Napoli

di Redazione DDD

di Leonardo Sasso –

Tanta fatica contro il Brescia e tante occasioni, ma solo quelle, contro Genk e Torino. Due partite, zero gol. Napoli senza sbocco sul mare, proprio Napoli…Attorno al Napoli, Sarri insegna calcio a San Siro e la città non ce la può fare. Napoli involuta, mentre gli altri evolvono. A quel punto, ogni pretesto è buono per attaccare Ancelotti. Re Carlo sotto scacco. Scrive il Napolista: “La presunta città dell’amore sta dando il meglio di sé. La colpa del tecnico? Aver detto che si poteva e si può competere per lo scudetto. Invece di rifugiarci nel vittimismo. L’abc di un uomo di sport, di un vincente. Qui è ritenuto un inganno”.

Accuse per il troppo turnover, accuse per il caso Insigne. L’uomo del nord che tocca il figlio della città. Ancelotti sotto accusa, non molte settimane dopo aver battuto i campioni d’Europa del Liverpool. Ancelotti sotto accusa, mentre è in testa al suo girone di Champions. La verità è che Ancelotti non è mai stato un regolarista da campionato e Napoli lo ha chiamato proprio per sprovincializzarsi e giocare a testa alta, senza voler uscire il prima possibile dalla Champions, anche in Europa. Eppure…

Scrive sempre il Napolista: “Napoli è uscita segnata da un week-end micidiale. Vittoria della Juventus di Sarri, gol decisivo di Higuain e pareggio del Napoli a Torino con brutta prestazione. Gli argini si sono rotti. È riapparso persino Bargiggia nuovo idolo di parte della tifoseria. Deve rivendicare che lui – sigh – lo aveva detto prima di tutti che Ancelotti era venuto a Napoli a prendere la pensione. E a Napoli a Bargiggia srotolano i tappeti rossi. Mentre ad Ancelotti – uno che aveva tutto da perdere a venire a Napoli, che lo ha fatto con grande entusiasmo, tra l’altro anche per i ricordi che aveva del tifo che aveva vissuto da avversario – vengono riservati i giorni del livore cieco. Quanta incommensurabile tristezza”. Letto, firmato e sottoscritto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy