Funerali rinviati e D-Day: il doppio derby del compianto Diabolik

Funerali rinviati e D-Day: il doppio derby del compianto Diabolik

Ultras Lazio: protesta la sorella di Fabrizio Piscitelli – La vera commemorazione il 1′ settembre all’Olimpico per Lazio-Roma…

di Redazione DDD

Sono stati rinviati i funerali in forma privata di Fabrizio Piscitelli. “La salma di mio fratello sta all’istituto di medicina legale del policlinico di Tor Vergata e anche ieri la questura ci ha assicurato che rimarrà lì nella disponibilità della famiglia. Io sono intenzionata a far valere, con tutti gli strumenti che mette a disposizione la legge, il diritto di mio fratello ad avere un funerale, semplice e composto, in una normale parrocchia”. Così all’Adnkronos Angela Piscitelli, la sorella di Fabrizio, l’ultras laziale ucciso mercoledì scorso a Roma.

Intanto il prossimo 1′ settembre, in occasione del derby della Capitale, Lazio-Roma, potrebbe diventare il “D-day” delle tifoserie organizzate, il “Diabolik Day”. La scelta di negare il funerale pubblico a Fabrizio Piscitelli, decisione arrivata prima dalla Questura e poi dal Tar, non cancella in nessun modo la celebrazione del mondo ultras che risponderà presente al ricordo del leader della Curva Nord laziale.

Nei giorni scorsi in molti stadi europei Diabolik è stato ricordato con diversi striscioni e anche i tifosi giallorossi l’hanno voluto salutare: “Nel cielo biancazzurro brilla un’altra stella. Ciao Fabri“. Seppur avversari i tifosi della Roma durante l’amichevole contro il Bilbao, appresa la notizia dell’omicidio, hanno levato i propri stemmi in segno di lutto. E probabilmente, in occasione del derby, vorranno condividere con i cugini il ricordo dello storico capo-ultras.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy