DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

TROPPI ERRORI TECNICI...

Roma, Cappioli: “Rosa non degna di Mourinho, giocatori super osannati e poi…”

LONDON, ENGLAND - MARCH 04: Jose Mourinho, Manager of Tottenham Hotspur reacts during the Premier League match between Fulham and Tottenham Hotspur at Craven Cottage on March 04, 2021 in London, England. Sporting stadiums around the UK remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Neil Hall - Pool/Getty Images)

Mourinho può aprire un ciclo? Massimiliano Cappioli: “Sì, per me la sua carriera parla per lui. Se gli si fa una rosa degna di lui può fare grandi cose a Roma”.

Redazione DDD

In merito al momento buio in casa Roma e al futuro di José Mourinho, la redazione di DerbyDerbyDerby.it ha intervistato in esclusiva Massimiliano Cappioli, ex calciatore giallorosso. Come giudichi il momento attuale in casa Roma? “Non mi piace affatto, ci sono problemi macroscopici. Ma poi mi ha colpito un aspetto”. Quale? “Che questa squadra ha calciatori che non stanno per nulla dando segnali di crescita. Giocatori poco performanti nel palleggio, che commettono errori tecnici… Sono colpito”. Ti riferisci a qualcuno in particolare? “Non voglio fare nomi. Ma certi giocatori, tanto osannati in pompa magna in estate, non stanno dando i frutti sperati. Ripeto: sono sorpreso. I romanisti, conoscendoli, non sono affatto contenti”.

 Mandatory Credit: Allsport UK

Mandatory Credit: Allsport UK

Intravedi responsabilità concrete in Mourinho? “Lui sta eseguendo la sua tattica…”. Ossia? “Molti calciatori non gli piacciono, è palese. Lui aspetta gennaio per rinforzare la rosa. Io non ce l’ho particolarmente con lui: vorrei aspettare almeno il post gennaio per poterlo valutare. Questa non è una rosa pienamente degna di Mourinho”. Di che tipo di calciatori ha bisogno l’attuale Roma? “Non ci sono reparti specifici. Secondo me c’è bisogno di giocatori che non abbiano paura di scendere in campo all’Olimpico, davanti ai romanisti. Se ti tremano le gambe lì, forse non sei da Roma…”.

tutte le notizie di