DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

L'ALSAZIA E LA LORENA, DAI LIBRI DI STORIA AL DERBY DI CALCIO

Ligue 1: la biglietteria del derby Metz-Strasburgo sconvolta dalla pandemia

Ligue 1: la biglietteria del derby Metz-Strasburgo sconvolta dalla pandemia

Il ritorno delle restrizioni obbliga il Metz a rivedere completamente l'accoglienza del pubblico domenica per il derby dell'Est contro lo Strasburgo: i 23.000 biglietti già venduti non sono più validi. Solo 5.000 posti vengono rimessi in vendita.

Redazione DDD

La rivalità tra l'FC Metz e l'RC Strasbourg, conosciuta anche come il derby dell'Est, si riferisce all'antagonismo tra le due principali società calcistiche del territorio, il Football Club de Metz creato nel 1919, e il Racing Club de Strasbourg fondato nel 1906. I due club hanno rispettivamente sede negli ex capoluoghi della Lorena e dell'Alsazia, due comuni limitrofi a 130 km di distanza e che condividono una storia comune all'interno dell'Alsazia-Lorena nel corso del 19esimo e del 20esimo secolo. La rivalità tra le due squadre è rafforzata dalla loro carriera sportiva, abbastanza simile dal 1919. Il primo derby di campionato si svolse durante la prima edizione della Division 2 nel 1933-1934. Dal 1935 e ad eccezione del periodo della Seconda guerra mondiale durante la quale sono assegnati a diversi campionati, il Gauliga Westmark e il Gauliga Elsass, i club della Mosella e dell'Alsazia si incontrano regolarmente nella Division 1, ribattezzata Ligue 1 nel 2002. Dal declino sportivo combinato dei due club alla fine degli anni 2000, il derby si è svolto più volte in Ligue 2.

Domenica alle 15.00 è previsto un nuovo confronto fra le due rivali, il Metz terzultimo in Ligue 1 e lo Strasburgo collocato esattamente a metà classifica con 26 punti, ben 10 in più dei rivali. Il Metz non vince un derby dal gennaio 2020.

Questo doveva essere il grande appuntamento di inizio anno 2022 per i tifosi: il derby tra Metz e Strasburgo per la 20esima giornata di Ligue 1, questa domenica 9 gennaio allo Stade Saint Symphorien. Il club della Croce di Lorena aveva già venduto 23.000 biglietti per questo evento. Ma gli annunci del governo tra Natale e Capodanno e il ritorno delle restrizioni negli impianti sportivi nel tentativo di arginare l'epidemia di Covid-19 stanno costringendo il Metz a sconvolgere la propria biglietteria e ad annullare le vendite già effettuate. Pertanto i biglietti acquistati prima del 27 dicembre ed emessi prima del 3 gennaio non sono più validi. Bisogna tornare nuovamente sul sito web del club. La partita di domenica si giocherà solo davanti a 5.000 spettatori. Ma 250 posti sono riservati ai sostenitori dello Strasburgo. Sono disponibili solo 4750. La priorità è data agli abbonati, poi al pubblico se ci sono ancora posti disponibili. I termini di rimborso sono specificati anche nel comunicato stampa del Metz.

tutte le notizie di