Derby senza coreografie: buona la prima di Sarri, rovente la panchina di Mazzarri

Derby senza coreografie: buona la prima di Sarri, rovente la panchina di Mazzarri

Nessuna coreografia prima del Derby della Mole: la Digos avrebbe impedito l’accesso di una coreografia poichè non in regola con le normative antincendio

di Redazione DDD

di Francesco Mariello –

Il primo derby è sempre il primo derby, anche se alleni la Juve e sei uno dei tecnici più esperti del panorama nostrano. Maurizio Sarri si trova per la prima volta ad affrontare una stracittadina e non una qualunque, ma il derby della Mole in casa di un Toro ferito e per questo pronto a vender cara la pelle ma alla fine il 199° derby nella massima serie termina ancora una volta con il successo di misura bianconero al termine di un match vibrante.

Una Juve che soffre nella prima frazione la verve dei padroni di casa ma che alla lunga ne esce grazie alla maggior qualità ed a un Gonzalo Higuain che ancora una volta cambia il volto della sfida subentrando dalla panchina. E’ suo l’assist che arma la conclusione di De Ligt che firma il gol partita.

Un Toro che invece paga a caro prezzo una palla inattiva e che nonostante una prova gagliarda esce ancora sconfitto in un derby dove non sono bastati un immenso Salvatore Sirigu e il coraggio del Gallo Belotti ad evitare la sconfitta, l’ennesima ed ora la panchina di Walter Mazzarri da calda diventa rovente.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy