Il derby del Torino di Mazzarri: contro il tabù dei gol degli attaccanti e della vittoria dopo la sosta

Il derby del Torino di Mazzarri: contro il tabù dei gol degli attaccanti e della vittoria dopo la sosta

Alla ripresa del campionato i granata faticano sempre a ingranare e se va bene pareggiano, ma spesso perdono e di solito gli attaccanti non segnano.

di Redazione DDD

di Elena Rossin –

Le soste del campionato di solito non fanno bene al Torino di Mazzarri, infatti, su undici partite ne hanno vinta solo una il 31 marzo del 2018 con il Cagliari un quattro a zero netto, tutte le altre dieci volte nella migliore delle ipotesi sono stati pareggi, 5*, ma spesso le gare sono finite con una sconfitta, 5 volte**, delle quali due consecutivamente prima in Coppa Italia e poi in campionato. Sarà una casualità, saranno solo statistiche, ma non si può negare l’evidenza dei fatti.

Come se non bastasse, o forse proprio per questo motivo, gli attaccanti solitamente non segnano. I tabellini dei marcatori parlano chiaro: 1 gol di Belotti su rigore quest’anno nella partita con il Lecce che non ha scongiurato la sconfitta. 2 di Falque, uno il 21 ottobre del 2018 al Bologna che aveva aperto le marcature del momentaneo vantaggio granata (il match finì 2 a 2) e l’altro il 31 marzo del 2018 nell’unica vittoria e anche in quell’occasione lo spagnolo aveva sbloccato il risultato. Infine 1 di Ljajic sempre in quella gara con il Cagliari. Per il resto le reti le hanno fatte i centrocampisti e i terzini. In particolare 2 Ansaldi (Cagliari 31/3/2018 e Roma 19/1/2019), Baselli (Bologna 21/10/2018 e Fiorentina 31/1/2019) e Obi (Sassuolo 21/1/2018 e Cagliari 31/3/2018) e 1 Rincon (Roma 19/1/2019) e Meïté (Udinese 16/9/2018). E in quattro partite, una di Coppa Italia (Fiorentina 13/1/2019), il Torino non ha segnato.

E’ evidente che il trend del Torino dopo la sosta vada modificato, anche se non sarà facile perché il prossimo avversario è l’Inter di Antonio Conte un allenatore che pretende che la sua squadra ricerchi a tutti i costi la vittoria fino all’ultimo istante di gioco. Negli ultimi incontri fra Torino e Inter ad avere conquistato più punti è stata la squadra di Mazzarri, 2 vittorie (7/1/2019 e 8/4/2018) in casa e 1 pareggio (26/8/2018) in trasferta, per un totale di 7 su 9, però, sulla panchina nerazzurra sedeva Spalletti. Chissà se questa volta Mazzarri riuscirà ad ottenere che la sua squadra vinca così anche da sfatare il quasi tabù Conte contro il quale l’attuale tecnico granata ha vinto una sola volta in serie A il 6 gennaio 2010 quando era alla guida del Napoli e Conte a quella dell’Atalanta?

*16/9/2018 Udinese-Torino 1-1, 21/10/2018 Bologna-Torino 2-2, 26/11/2018 Cagliari-Torino 0-0, 31/3/ 2019 Fiorentina-Torino 1-1, 21/1/2018 Sassuolo-Torino 1-1

** 16/9/2019 Torino-Lecce 1-2, 20/10/2019 Udinese-Torino 1-0, 13/1/2019 Torino-Fiorentina 0-2 in Coppa Italia, 19/1/2019 Roma-Torino 3-2, 9/3/2018 Roma-Torino 3-0, si sarebbe dovuta giocare il 4 marzo Torino-Crotone ma fu rinviata al 4 aprile per il decesso di Davide Astori.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy