DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

VERSO TORINO-MILAN

Ilenia Arnolfo (Torino Channel): “Motivante sfidare il Milan. Bremer e Belotti? Scelte personali”

Ilenia Arnolfo (Torino Channel): “Motivante sfidare il Milan. Bremer e Belotti? Scelte personali”

Parola a Ilenia Arnolfo, giornalista volto noto di Torino Channel, che ha fatto il punto sui granata e sul match in programma contro il Milan capolista.

Redazione DDD

Ilenia, il Torino è tornato alla vittoria con la Salernitana dopo 8 gare senza successi: come ti spieghi questa flessione nel girone di ritorno? "Sebbene ci siano stati alcuni spezzoni di partite meno brillanti, come il secondo tempo di Genova, non credo si possa parlare di flessione, soprattutto in termini di gioco proposto. I 3 punti contro la Salernitana hanno messo certamente ancora più fame al Torino, è stata una vittoria meritata dalla squadra e fondamentale per il prosieguo della stagione".

Due giocatori del Torino – Bremer, con molte richieste in Italia e in Europa, e Belotti, in scadenza – sono tra i più chiacchierati sul tema mercato: ti immagini ancora un futuro in granata per loro? "Sono indubbiamente due notevoli giocatori - la risposta di Ilenia a SuperNews - e umanamente hanno grandi qualità. Dunque sia in campo che nello spogliatoio sono ragazzi preziosi sotto tanti punti di vista. Ma le loro situazioni sono diverse: Gleison ha rinnovato il suo contratto recentemente, il Gallo invece è in scadenza. A fine anno vedremo quello che succederà, sono scelte totalmente personali".

A proposito del Gallo, Juric lo ha bacchettato molto nella conferenza stampa pre-Salernitana (“Fuori casa è inesistente”): che pensi del suo rendimento? "Juric è schietto e sa quando usare il bastone e la carota, ho fiducia nei suoi metodi. Belotti non ha certamente potuto mettersi in mostra quest’anno perché ha patito due infortuni che hanno inficiato sul suo rendimento. A causa della sua struttura fisica, Andrea patisce maggiormente gli stop e tornare al suo standard richiede periodi piuttosto lunghi. Ma è sempre il bomber che abbiamo imparato a conoscere gli scorsi anni, è un giocatore che recupera palloni, arriva stremato davanti alla porta per il lavoro che svolge in campo, lucido fino all’ultimo".

Un’ultima battuta sul match di domani sera, quando all’Olimpico arriverà il Milan capolista: che gara ti aspetti? "La gara di andata a San Siro era stata notevole sotto il profilo del gioco e dell’approccio. Il Toro ha dimostrato maggior valore proprio con le squadre di alta classifica anche se poi contro le big i punti non sono arrivati. Conoscendo Juric e i suoi, mi aspetto dunque che sfidare la capolista domenica, possa essere motivante, e non certo una preoccupazione per loro".

tutte le notizie di