DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

UN DERBY PIU' UNICO CHE RARO

23 dicembre: nel 1928 il River in 8 contro 11 chiede all’arbitro di “fermare” il derby contro il Boca

23 dicembre: nel 1928 il River in 8 contro 11 chiede all’arbitro di “fermare” il derby contro il Boca

Il 23 dicembre come oggi, ma nel 1928, gli Xeneizes hanno umiliato i Millonarios 6-0 sul loro vecchio campo e hanno stabilito un record che ha resistito fino ad oggi...

Redazione DDD

Al di là del fatto che la fortuna è stata sfuggente nelle ultime stagioni, il Boca conserva enormi ricordi contro il River. Uno di questi è storico e difficilmente potrà essere battuto in futuro. Al 23 dicembre 1928 risale la più grande vittoria nei Superclásicos. Anche ai tempi di un calcio pionieristico, la squadra della Ribera non ha avuto pietà dell'eterno rivale e lo ha schiacciato con una mezza dozzina di gol. Dopo tre minuti, 93 anni fa era andato in gol Domingo Tarasconi, che in quella giornata terminò con una doppietta.

Da lì, il mondo è crollato addosso al River. Anche Esteban Kuko ha segnato una doppietta e Roberto Cherro non ha voluto essere da meno e ha lasciato il suo nome sul tabellone. Al di là della superiorità del Boca, il River ha giocato in inferiorità numerica in nove uomini per gran parte del Superclásico e questo ha pesato sull'andamento della partita. Prima della mezz'ora Jerónimo Uriarte e Alejandro Gigli, compagni di squadra, si sono scontrati con la testa e nessuno dei due ha potuto continuare la partita. Non essendoci ancora alcuna possibilità di fare sostituzioni, il River Plate ha dovuto giocare a lungo in nove calciatori e poi alla fine anche in otto, a causa dell'uscita dal campo di Francisco Gondar per infortunio e ha pagato a caro prezzo con una storica batosta. Il River ha sentito così tanto l'umiliazione che il suo capitano, Eduardo Forte, ha chiesto all'arbitro di terminare la partita dopo il sesto gol avversario.

tutte le notizie di