L’Al Nasr vince il derby di Riad e tuona contro l’Al Hilal: “Non cercate alibi…!”

L’Al Nasr vince il derby di Riad e tuona contro l’Al Hilal: “Non cercate alibi…!”

Arabia Saudita, Al Hilal-Al Nasr 1-2 nel derby di Riad dopo l’impegno di Champions League Asiatica in cui l’Al Hilal ha faticato per eliminare l’Al Sadd allenato da Xavi

di Redazione DDD

La capolista perde il derby e subito commenta: “Eravamo stanchi per la partita di Champions…”. Un copione vecchio come il mondo e che riscopriamo non soltanto nei campionati europei. Ma tutto questo accade anche in Arabia Saudita. Lo scorso 22 ottobre, i sauditi dell’Al Hilal hanno battuto 4-2 nelle semifinali di Champions League asiatica (AFC Champions League) i qatarioti dell’Al Sadd allenati da Xavi, il grande ex del Barcellone europeo e mondiale. Pochi giorni dopo, la squadra di Riad ha dovuto affrontare il derby contro l’Al Nasr nel proprio stadio, il King Saud University Stadium.

All’inizio del derby, l’Al Hilal era, e lo sarebbe stato anche dopo ma con un vantaggio minore, primo in classifica con 19 punti, ben otto in più rispetto all’Al Nasr situato poco sopra rispetto alla linea di metà classifica. I padroni di casa erano favoriti, ma erano anche reduci dalla semifinale di Champions, tant’è che dopo essere passati in vantaggio nel primo tempo hanno ceduto alla distanza, finendo per essere rimontati nel corso del secondo tempo e per perdere il derby 1-2.

Razvan Lucescu, allenatore romeno dell’Al Hilal, dichiarato che la sua squadra ha accusato un notevole affaticamento per le fatiche fisiche e mentali accumulate in semifinale con l’Al Sadd e afferma che i cambi hanno deciso il risultato del derby perso contro l’Al Nasr: “Questa terza sconfitta è dolorosa, ma non credo sia il momento delle accuse. Gli stessi giocatori hanno qualificato la squadra nella finale della Champions League asiatica”.  Il vincitore del derby però, Rui Vitoria, ex allenatore del Benfică, lo ha contraddetto: “Non può essere un alibi il fatto che hanno giocato in AFC Champions League. Abbiamo studiato attentamente il loro gioco e abbiamo trovato le migliori soluzioni offensive. Siamo venuti per vincere e nient’altro. Abbiamo meritato la vittoria”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy