DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

SPETTACOLO GASP

Bayern, Psg o la vincente della Libertadores: prendete Gasperini!

BOLOGNA, ITALY - MARCH 20: Gian Piero Gasperini head coach of Atalanta BC gestures during the Serie A match between Bologna FC and Atalanta BC at Stadio Renato Dall'Ara on March 20, 2022 in Bologna, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Allenatore da non fischiare mai e da tenere in considerazione sempre, anche per panchine insospettabili...

Redazione DDD

di Vanni Zagnoli -

Non farò come Xavier Jacobelli, detto X, direttore di Tuttosport, che ama ricordare trofei e numeri, io molto più di lui, perché  l’elenco di quanto ha fatto Gian Piero Gasperini è infinito. Praticamente, ha sbagliato solo a Palermo, all’Inter non si può giudicare per appena 5 partite ufficiali. L’Atalanta è ottava e deve recuperare la partita con il Toro, si è aggiudicata appena 3 delle ultime 15 partite di campionato, è il momento peggiore delle 6 stagioni a Bergamo dell’allenatore torinese. Potrebbe pure perdere gli ultimi incontri e farsi superare anche da Verona e Sassuolo, anzichè tornare a -2 dalla Lazio, non è quello il punto.

 (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Il punto è che dalle giovanili della Juventus a Crotone, dal Genoa prima e seconda volta all’Atalanta, ha dato spettacolo e ottenuto risultati come nessuno, eppure. Eppure la Juve ha preferito richiamare Allegri, anzichè lui. Che sul piano delle emozioni, della spettacolarità e del coraggio è secondo a nessuno. Certo, litiga con il ds Giovanni Sartori, non meno bravo di lui e congedato in anticipo, ha litigato con il Papu Gomez e con Massimo Ienca, discusso dirigente della Sampdoria, ex Torino, con un ispettore antidoping a Zingonia e chissà con chi altri che non ricordiamo, eppure. Eppure meriterebbe il Psg più di Laurent Blanc, che dopo 4 stagioni di inattività è finito in Qatar. Meriterebbe il Bayern Monaco più di Nagelsmann, classe 1987, ovvero 19 anni più giovane di lui e che come lui è stato eliminato dal Villarreal, in Champions. E l’elenco potrebbe continuare. Sì, ha rifiutato la Roma e ha fatto bene perché difficilmente avrebbe fatto meglio rispetto all’Atalanta. Ma una nuova chiamata dall’Inter o dalla Juve non gli arriverà mai e nemmeno dal Milan, con Gazidis che preferiva Rangnick, che al Manchester United non ha fatto granchè, dopo avere firmato buone stagioni al Lipsia. Gasp non sarà mai veramente di moda. Ah, l’avete sentito accostato all’Italia, per caso? No, si parlava di Cannavaro con Lippi o persino di De Zerbi, classe 1980, anzichè di Gasperini. Il più sottovalutato al mondo. Quando allenava, era Francesco Guidolin, adesso è lui. Bergamo lo sa e neanche nella sconfitta interna con il Verona sono arrivati fischi. Finirà con il restare, se non avrà richieste migliori. Sarebbe bello se venisse richiesto in Sudamerica, mai nessun grande club vincitore di coppa Libertadores e dunque finalista del mondiale per club ha preso tecnici italiani. Meriterebbe una grande chiamata dai grandi club argentini o brasiliani. Utopia. Sarà affascinante capire sino a quanti anni allenerà, ne ha 64.

tutte le notizie di