Armi nucleari, sanzioni anti-Corea del Nord: il bomber Pak Kwang-ryong costretto a lasciare gli austriaci del St. Pölten

Armi nucleari, sanzioni anti-Corea del Nord: il bomber Pak Kwang-ryong costretto a lasciare gli austriaci del St. Pölten

Le sanzioni dell’Unione Europea contro Pyongyang impediscono all’attaccante nordcoreano di restare al St. Pölten

di Davide Capano, @davide_capano

L’attaccante della nazionale nordcoreana Pak Kwang-ryong deve lasciare il St. Pölten, club della Bundesliga austriaca, perché le sanzioni dell’Unione Europea contro Pyongyang gli impediscono di prolungare il suo contratto.

Il club lo ha confermato lunedì in un comunicato in cui augura buona fortuna al calciatore 27enne che, in Bassa Austria dal 2017, ha segnato cinque gol in 13 presenze nel 2019-20. Una rottura dei legamenti sul gomito sinistro, poi, l’aveva costretto a chiudere la stagione a inizio giugno, dopo la partita pareggiata 1-1 in casa contro l’Austria Vienna.

“Dobbiamo dire addio a malincuore a un lupo: poiché l’attaccante non riceverà più un permesso di lavoro in Austria, il contratto scaduto con Pak Kwang-ryong Pak, purtroppo, non può essere prorogato. Grazie per il tuo impegno e i tuoi gol negli ultimi anni per il nostro branco e tanti auguri per il tuo futuro Paki!”, ha scritto il St. Pölten sui profili social ufficiali. La società, inoltre, aveva dichiarato in passato che avrebbe esplorato le possibilità legali per rinnovare l’accordo con Kwang-ryong perché soddisfatto delle sue prestazioni. Dal suo arrivo il giocatore ha realizzato 13 gol in 58 match.

Il St. Pölten ha chiuso l’annata nella seconda metà della classifica, ottenendo la permanenza nella massima serie. Intanto l’UE ha recentemente esteso di un anno le sanzioni contro la Corea del Nord per lo sviluppo di armi nucleari e missili balistici.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy