DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

LE POLEMICHE CONTINUANO

Autostrada bloccata dopo il derby, da Pagani non ci stanno: “Siamo stati aggrediti prima noi”

Autostrada bloccata dopo il derby, da Pagani non ci stanno: “Siamo stati aggrediti prima noi”

Quella contro gli irpini sarebbe stata solo una "vendetta". I tifosi della Paganese: "Sono stati i nostri tifosi ad essere aggrediti per primi senza motivo"

Redazione DDD

Al termine del derby Avellino-Paganese di serie C, girone C, vinto dai padroni di casa per 3-0 domenica scorsa, al termine del match, i tifosi della Paganese (361 i supporters presenti allo stadio) di ritorno nella loro città hanno bloccato il raccordo autostradale Avellino-Salerno per circa mezzora. All'altezza delle uscite tra Montoro Nord e Sud, nel territorio irpino, alcuni supporters ospiti sono scesi dalle autovetture e mini-Van per assaltare due auto dove erano presenti alcuni tifosi dell'Avellino, di ritorno proprio nella loro residenza a Montoro. Sembrava tutto chiaro: irpini aggrediti e paganesi aggressori. Adesso invece la parola passa alle immagini girate con i telefonini dagli automobilisti e le testimonianze dei tifosi aggrediti a consentire la identificazione dei teppisti-ultras della Paganese.

Tutti a caccia di immagini, perché attraverso i social, molti residenti di Pagani raccontano una verità diversa sull'accaduto. In molti, infatti, hanno parlato di persone aggredite senza motivo, in autostrada. Oltre che di agguati alle auto con dentro i tifosi della Paganese. Ad agire sarebbero stati almeno una ventina di tifosi irpini. La reazione degli ultras di Pagani, nel vedere quelle aggressioni consumate a danno dei propri concittadini, avrebbe fatto scattare a quel punto la vendetta. "Nel condannare gli atti di violenza avvenuti al termine del derby Avellino-Paganese, da sindaco intendo tutelare l'immagine della città di Pagani e salvaguardare la veridicità dei fatti", la dichiarazione affidata all'ANSA dal sindaco di Pagani, Lello De Prisco che, tra l'altro, aveva seguito la partita dal settore ospiti dello stadio Partenio. "C'è amarezza e costernazione. Ma mi sembra che la dinamica dei fatti riportata sia stata fortemente parziale. La partita si è svolta senza alcun problema ed anche il rientro a casa dei tifosi stava avvenendo serenamente. Basti pensare che molti di noi abbiamo appreso quanto accaduto a Montoro soltanto quando eravamo già a Pagani".

tutte le notizie di