DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

ANCHE MILAN E ATALANTA AVEVANO PENSATO A LUI...

Chi è Seko Fofana, l’eroe del derby du Nord: “A Vieira devo tutto, Yaya Touré il mio idolo”

UDINE, ITALY - MAY 06: Mohamed Seko Fofana of Udinese Calcio leaves the pitch after receiving a red card during the serie A match between Udinese Calcio and FC Internazionale at Stadio Friuli on May 6, 2018 in Udine, Italy.  (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Decisivo contro il Lille, rimpianto da molte squadre...

Redazione DDD

Da Parigi ne ha fatta di strada Seko Fofana. Ha lasciato la capitale, e il Paris FC il suo primo club, per inseguire il sogno di una carriera molto precoce ritenuta promettente. È poi diventato, all'età di 26 anni, un elemento essenziale in un collettivo di Ligue 1 come quello del Lens e come dimostra il suo impatto decisivo nel derby con il Lille per la qualificazione agli ottavi di coppa di Francia. Ma per arrivarci, Seko Fofana è passato soprattutto attraverso la storia di una scommessa folle: mettersi alla prova al Manchester City. A quell'età e di fronte all'immensità della sfida, la scelta può sembrare in effetti ardita ma era anche la conseguenza di una porta che si chiudeva. In particolare quella del Lorient in questo caso, dove Seko Fofana ha frequentato il centro di allenamento tra il 2010 e il 2013, agli ordini in particolare di Julien Stéphan, ma senza che Christian Gourcuff gli desse una chance in Ligue 1. L'idea era quindi quella di andare avanti e tutto era già molto chiaro nella sua mente: "Quando il Manchester City si è interessato a me, volevo andarci", ha dichiarato al Telegram di Ouest-France.fr.

Accetta la scommessa e attraversa la Manica per aprirsi a un altro mondo. Il calcio inglese, la sua intensità, il suo ritmo: "Quando lascio Lorient, a 18 anni, so che arrivo in uno dei più grandi club d'Europa e che i miei progressi saranno certi", ha detto recentemente in un'intervista a So Foot. "Davanti a me avevo quasi i migliori giocatori d'Europa. Presto, capisco però che non avevo fatto nulla nel calcio. Ero molto, molto lontano dal livello più alto". Tuttavia, questa grande esperienza al Manchester City, diventa la sua porta d'accesso al mondo dei professionisti. A bussare alla sua porta è il Fulham: prestito e scoperta del campionato di seconda divisione inglese. L'anno successivo, il Bastia fa lo stesso: secondo prestito e l'opportunità, questa volta, di giocare in Ligue 1. Le esperienze si rivelano buone. Tanto da attirare l'attenzione dell'Udinese, che fa al Manchester City accetta un'offerta da 3,50 milioni di euro per il suo giocatore: Seko Fofana vola in Italia nel 2016, dove si impone nelle sue tre stagioni in Serie A.

Seko Fofana quindi non ha giocato una sola partita in Premier League ma si è fatto strada al Manchester City. Solo Patrick Vieira, allora allenatore della squadra riserve, gli aveva dato una chance e che lo ha reso un titolare indiscusso durante la sua seconda stagione con i Citizens dei giovani. “Mi ha dato tanto Vieira", ha confidato a Foot Mercato, "Il fatto di comunicare in francese, che ci si spieghi bene, che mi raccontasse la sua esperienza da giocatore, è stato molto importante. Inoltre, gioco nella sua stessa posizione in campo. Mi ha aiutato con molti dettagli". Agli ordini dell'ex nazionale francese, Seko Fofana si è reso indispensabile, capace sia di segnare (due doppiette in questa stagione 2013-2014) che di segnare (cinque assist), determinando così una delle svolte decisive della sua carriera.

Fofana, regolarmente convocato per la selezione dall'Under 16 all'Under 19, è stato poi spesso paragonato a Yaya Touré. Nel suo modo di giocare e nel suo carattere: “Mi ha ispirato molto. Quando siamo andati in tour, abbiamo parlato di qualsiasi cosa. Ho vissuto con lui momenti che non dimenticherò mai. E in campo per me è stato un esempio, con le sue corse, i suoi assist, i suoi gol. Sapeva quasi tutto, era pieno di calcio". Seko Fofana ultimamente, ha scelto la Costa d'Avorio piuttosto che la Francia. Ed è chiaro, con la sua influenza e la sua performance nel Lens, che fa di tutto per mantenere il confronto.

tutte le notizie di