City-Arsenal, l’allievo Arteta va a sfidare il maestro Guardiola: “Sarà strano, sono emozionato, meglio senza pubblico”

City-Arsenal, l’allievo Arteta va a sfidare il maestro Guardiola: “Sarà strano, sono emozionato, meglio senza pubblico”

Il boss dell’Arsenal Mikel Arteta si aspetta che la mancanza di tifosi al Manchester City per la loro prima partita della Premier League, sia un fatto positivo per bilanciare le cose.

di Redazione DDD

I Gunners preparano la loro partita della ripresa sul campo del Manchester City il 17 giugno, la seconda partita di Project Restart dopo quella, stesso giorno, fra Aston Villa e Sheffield United. Sarà una prospettiva molto diversa da quella che avrebbero dovuto affrontare nella gara originale, che era stata annullata a causa del test positivo di Arteta per il Coronavirus a marzo. Non ci saranno tifosi di casa e Arteta, che tornerà nel club che ha lasciato a dicembre, spera che ciò costituisca un vantaggio per la sua squadra: “Spero che lo sia e abbiamo visto che abbiamo una buona cosa per misurare ciò che sta accadendo con la Bundesliga al momento”, ha detto a Sky Sports nel programma Football Show.

Ha proseguito Arteta: “Le porte chiuse ci aiuteranno. Il calcio è passione ed energia e, quando perdi, le cose si bilanciano molto di più, secondo me. Ma so quanto sono forti quelli del Manchester City, so cosa sono in grado di fare se sono tutti in condizione. Quindi dobbiamo essere davvero ben preparati per provare ad andare lì e vincere la partita”. Sarà una serata emozionante per lo spagnolo, che ha lasciato la sua posizione di assistente di Pep Guardiola per subentrare ai Gunners prima di Natale. È stato il test positivo di Arteta per il Coronavirus a marzo che ha portato alla sospensione della Premier League: “Sarà strano, non posso negarlo, conosco tutti lì, ho trascorso quattro magnifici anni con quei giocatori. Sono anche molto emozionato, non vedo l’ora di ricominciare a gareggiare nel modo in cui amiamo di più e cioè giocare a calcio. Sarà molto speciale per me, ma non vedo l’ora. ”

I loro preparativi sono stati colpiti da una sconfitta per 3-2 contro il Brentford mercoledì, dove i punti salienti hanno mostrato una difesa disastrosa. Arteta non è preoccupato per il risultato e ha visto degli aspetti positivi nel consentire ai suoi giocatori di sviluppare ulteriormente la loro forma fisica: “Stiamo provando cose diverse, stiamo cercando di dare minuti alle gambe a tutti i giocatori”, ha aggiunto. “Abbiamo dovuto cambiare molti giocatori durante le partite. Ci stiamo adattando anche per giocare in uno stadio vuoto senza l’energia dei tifosi. È stato bello, abbiamo giocato due amichevoli e stiamo prendendo il ritmo, non giochiamo da un pò. Abbiamo cercato di renderle il più vicine possibile a una partita vera”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy