DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

17 GIORNATE DI SQUALIFICA IN TOTALE

Derby giovanile di Bucarest, rissa generale: 3-0 a tavolino a favore della Dinamo!

Derby giovanile di Bucarest, rissa generale: 3-0 a tavolino a favore della Dinamo!

La Steaua non farà ricorso ma non condivide la fretta dell'arbitro nel sospendere il derby

Redazione DDD

Il verdetto della Commissione Disciplinare è arrivato in maniera forte e severa su Steaua-Dinamo, derby di Bucarest della Elite League Under 19 sospeso a causa di una rissa generale tra le due squadre. L'arbitro ha fermato la partita sul punteggio di 1-0 per i rossoblù della CSA Steaua, ma la Dinamo si è aggiudicata la vittoria per 3-0 a tavolino, dopo che, a fine partita, è entrato in campo un tifoso della Steaua. C'erano già tensione e spintoni in campo, ma l'arbitro ha deciso di fermare il gioco quando un ultras dei rossoblù è entrato in campo. La partita, giocata al Complesso Ghencea, non è ripresa.

George Ogăraru, direttore tecnico della Football Academy of CSA Steaua, ha commentato il verdetto emesso dalla Commissione disciplinare contro la sua squadra. Anche se dice che i rossoblù non faranno ricorso, ha notato che l'arbitro non fosse del tutto d'accordo con il provvedimento preso in commissione: "Ero presente in commissione, insieme all'avvocato del club e a quelli dell'organizzazione. Ho notato che l'arbitro è stato veloce a fischiare a fine partita. Forse la giovinezza e l'inesperienza hanno portato a questo. Questa non è la prima volta che un tifoso entra o salta in campo. Vediamo tante partite in cui i tifosi entrano in campo e poi si torna a giocare. Tuttavia, né io né il club siamo d'accordo e non tolleriamo tali manifestazioni. A proposito, sono persino andato a rimproverare quel sostenitore". Ogăraru, entrato in campo per calmare gli animi subito dopo l'inizio delle tensioni, dice che i calciatori della Dinamo sono stati quelli che hanno causato gli incidenti: "Sono intervenuto subito perché ho esperienza. Volevo risolvere il conflitto, ma tutto era risolto. Quel tifoso era già stato scortato, portato fuori. Quello che è successo è stata una sfida. I nostri giocatori sono intervenuti per proteggere il nostro calciatore, che era a terra", ha detto anche Ogăraru a GSP.ro. Eduard Motoc e Alexandru Pacioagă della CSA Steaua salteranno rispettivamente quattro e tre giornate, mentre i giocatori della Dinamo Amzăr e Denis Oncescu dovranno scontare rispettivamente sei e quattro giornate di squalifica. Amzăr, coinvolto nella lite, fa parte della nazionale romena Under 19, qualificata per l'Europeo del prossimo anno.

tutte le notizie di