Due agguati, approfittando della partita: un morto e otto feriti durante Colombia-Venezuela a Barranquilla

Segnano Duvan Zapata e Luis Muriel, ma, durante Colombia-Venezuela 3-0, il Paese è stato insanguinato da tre diversi agguati. Uno dei fatti di sangue è avvenuto a Soledad, sull’Atlántico, dove i criminali sono entrati in una casa e hanno sparato indiscriminatamente.

di Redazione DDD

Un morto e otto feriti il bilancio degli attacchi armati a Barranquilla durante la partita Colombia- Venezuela per i gironi di qualificazione del Mondiale Qatar 2022. I malviventi hanno approfittato del fatto che, un po’ in tutto il Paese, i colombiano erano distratti dallo svolgimento della partita. Il primo attacco a suon di proiettili è avvenuto in una casa situata nel quartiere El Cortijo del comune di Soledad, momenti in cui un gruppo di persone si stava godendo la partita di calcio. Quattro uomini su due motociclette sono arrivati ​​sul posto e hanno sparato indiscriminatamente. Nell’attacco è stato assassinato Álvaro Enrique Olivares Galván, 32 anni. Secondo un rapporto della polizia, l’uomo era stato arrestato per il reato di traffico, produzione o trasporto di droga nel 2014.

Quasi contemporaneamente, nella città di Salgar, giurisdizione di Puerto Colombia, una coppia di sposi è stata uccisa mentre guardava la partita all’interno della propria casa. I feriti sono stati identificati dalla polizia come Dennis Villarreal e Omar Hernández. Le autorità stanno indagando se questo fatto sia correlato a una causa legale di un locale situato nella città di Salgar. Nel frattempo, nel quartiere La Unión, a sud di Barranquilla, il pensionato telefonico Rafael Enrique Púa Guerra, 62 anni, è stato colpito all’addome da criminali che hanno rubato il suo veicolo. Per nessuno di questi fatti ci sono ancora state catture. È previsto il pronunciamento delle autorità.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy