Ex Juve, la barba di Sorín non c’è più: tagliata per donare kit igienici ai quartieri più poveri di Buenos Aires

Ex Juve, la barba di Sorín non c’è più: tagliata per donare kit igienici ai quartieri più poveri di Buenos Aires

L’ex terzino dell’Argentina ha deciso di radersi la sua caratteristica barba per una causa solidale

di Davide Capano, @davide_capano

Juan Pablo Sorín, ex calciatore di Barcellona, Juventus, Lazio, Paris Saint-Germain, River Plate e Villarreal, si impegna per cause di solidarietà. Da quando ha appeso le scarpe, infatti, il terzino della Selección Argentina ai Mondiali 2002 e 2006, si è distinto per la disponibilità ad aiutare i più deboli, nonché a fornire un piccolo contributo per l’ambiente. Queste azioni sono cresciute di pari passo alla sua folta barba, diventata famosa.

E quella particolare barba, che lo ha caratterizzato per diversi anni dopo il ritiro, è stata l’ultima protagonista di un atto di solidarietà di Juampi. Sì, perché una società multinazionale leader di prodotti per la rasatura, in collaborazione con il 44enne argentino di Buenos Aires, ha promesso di donare 6.000 kit di igiene e prevenzione a quartieri vulnerabili, colpiti dalla pandemia del Covid-19. Tutto in cambio del taglio da parte del calciatore in pensione.

Sorín con Cambiasso e Messi in Nazionale…

Attraverso i suoi social network e diviso in una serie di sei capitoli, Sorín ha mostrato il suo clamoroso cambio di look passo dopo passo. Chiaramente aiutato da sua moglie Sol e la figlia Betta, con le quali ha deciso di rispondere alle domande dei follower. Allo stesso tempo, il viso si stava trasformando.

Domenica Juampi ha pubblicato l’ultimo capitolo, in cui ha mostrato il risultato finale. Certo, i suoi caratteristici capelli lunghi rimangono intoccabili, anche se molti dei partecipanti alla live su Instagram hanno voluto sfidarlo a tagliarli. “Non ancora”, ha chiuso Sorín.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy