DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

A DICEMBRE AVEVA FATTO GOL A MARIUPOL...

Gol e lacrime dopo la fuga dalla guerra: Bill segna con lo Sport Recife con dedica all’Ucraina

Gol e lacrime dopo la fuga dalla guerra: Bill segna con lo Sport Recife con dedica all’Ucraina

Segna in Brasile dopo essere fuggito dalla guerra in Ucraina…

Redazione DDD

di Sergio Pace -

Quella di Bill è una storia intensa di emozioni. Dalla paura e il dolore per la fuga dall’Ucraina a seguito dell’invasione russa, alla gioia e le lacrime per il gol decisivo segnato all’esordio con lo Sport Recife. C’è di tutto nell’ultimo mese vissuto da Fabricio Rodrigues da Silva Ferreira, meglio conosciuto come Bill. L’attaccante brasiliano classe ’99 da marzo 2021 gioca per l’SC Dnipro-1, club che, prima dell’invasione russa e dell’inizio della guerra, era terzo nella Premier League ucraina dietro lo Shakhtar Donetsk di DeZerbi e la Dynamo Kiev di Mircea Lucescu.

Nel campionato in corso Bill aveva messo a segno anche due reti, l’ultima il 10 dicembre scorso nel 3-0 in trasferta a Mariupol. Con lo scoppio della guerra, però, Bill ha fatto rientro in Brasile, trasferendosi in prestito allo Sport Recife. L’attaccante, insieme a molti altri calciatori stranieri militanti in Ucraina, si è svincolato, grazie al permesso della FIFA, per firmare con altri club.

Esordio con gol e lacrime

Convocato il 27 marzo per la semifinale di Copa do Nordeste contro il CRB, Bill è rimasto in panchina per tutta la gara. Esordio, dunque, rimandato alla gara di andata della finale contro il Fortaleza. E che esordio! Allo stadio “Ilha do Retiro” di Recife i padroni di casa vanno sotto all’85’. All’89’ Bill entra al posto di William Oliveira. Nei minuti di recupero su un calcio di punizione per lo Sport Recife, Bill nella mischia riesce a segnare con un colpo di testa perentorio. E’ un gol decisivo. I rossoneri evitano in extremis la sconfitta e possono ancora sperare in vista della gara di ritorno. Tutto grazie a questo ragazzo d’oro. Una serata da sogno per il 22enne brasiliano che, intervenuto ai microfoni di ESPN nel dopo-gara, non è riuscito a trattenere le lacrime e, palesemente commosso, ha voluto dedicare il gol segnato a tutto il popolo ucraino: “Sono uscito da una guerra, tutto è stato molto difficile. Ho passato dei momenti davvero difficili da spiegare. Noi usciamo di casa alla ricerca dei nostri sogni. Vivere una situazione del genere è molto triste. Ho chiesto a Dio la sua benedizione. Dedico questo gol ai miei compagni ucraini. Non solo alla mia squadra, ma a tutto il popolo ucraino che vive e attraversa questa brutta situazione”. Una serata ricca di emozioni quella di Bill.

tutte le notizie di