Lo sport a Berlino: in Bundesliga il derby Hertha-Union a porte chiuse e il club di pallamano rischia il fallimento

Lo sport a Berlino: in Bundesliga il derby Hertha-Union a porte chiuse e il club di pallamano rischia il fallimento

Lo storico derby di Berlino in casa dell’Hertha: porte chiuse. E il club berlinese di pallamano chiede aiuti economici al Governo…

di Redazione DDD

Hertha Berlino e Union Berlino terranno il loro derby in Bundesliga a porte chiuse allo Stadio Olimpico di Berlino, sabato 21 marzo alle 18.30. Come ha annunciato l’Hertha mercoledì, l’amministrazione sanitaria di Berlino e l’amministrazione interna, su urgente raccomandazione degli ufficiali medici, hanno concordato di vietare eventi con oltre 1.000 partecipanti fino alla fine delle vacanze di Pasqua, che si concluderanno il 19 aprile. “Certo, accettiamo la decisione di giocare senza uno spettatore e riteniamo che abbia senso”, ha dichiarato l’amministratore delegato dell’Hertha, Sport Michael Preetz, sul sito web del club.

Oltre al derby, la partita in casa contro l’FC Augsburg si svolgerà nel fine settimana di Pasqua anche in questo caso senza spettatori. “L’emergenza sarà con noi nelle prossime settimane e se possiamo dare un contributo per rallentare la diffusione, allora una tale decisione non è in discussione”, ha aggiunto Preetz. Intanto. il presidente del club di pallamano di Bundesliga, il Füchse Berlin, Frank Steffel, si aspetta un sostegno finanziario per le società sportive da parte del governo a causa degli eventi sportivi senza spettatori. “Chiedo un rimborso rapido e non burocratico rispetto alle mancate entrate per l’assenza del pubblico. Altrimenti, moriremo”, ha dichiarato mercoledì il politico della CDU.

Per molti sport e società sportive, le entrate del pubblico e le entrate dall’arena sono fondamentali. A causa del virus corona, gli eventi sportivi vengono tenuti o annullati senza spettatori: “Inoltre, molti sponsor senza spettatori in molti sport non vorranno pagare per la pubblicità inutilizzata”, ha detto Steffel, “Si è detto molto sul virus e sulle porte chiuse, ma finora non sugli aiuti economici per i club interessati. Altrimenti, molti club presto esauriranno la liquidità “.

Dal canto loro gli ufficiali medici di Berlino non si spingono abbastanza lontano per la cancellazione temporanea di eventi importanti nella capitale a causa del Coronavirus. In una lettera al senatore della salute Dilek Kalayci (SPD), chiedono che d’ora in poi tutti gli eventi sportivi e culturali non debbano aver luogo, il funzionario medico di Reinickendorf Patrick Larscheid lo ha confermato nel suo rapporto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy