Mestalla, all’ora del derby rinviato Valencia-Levante allo stadio c’era solo lui, puntuale: l’eterno Vicente Navarro

Mestalla, all’ora del derby rinviato Valencia-Levante allo stadio c’era solo lui, puntuale: l’eterno Vicente Navarro

Ieri Valencia-Levante, chiamato sia il derby della città di Levante che derby del Turia, avrebbe dovuto essere giocato al Mestalla, ma per cause di forza maggiore e come già sappiamo, tutto il calcio al momento è fermo.

di Redazione DDD

Era un derby che aveva che aveva suscitato una grande attesa e una grande impazienza da parte di entrambe le squadre. Ma lo stadio nelle ore in cui il derby doveva essere giocato era deserto. Il Valencia non ha perso in casa per tutta la stagione e il Levante sperava di strapparle questo record. Prima era stato deciso che il derby sarebbe stato giocato a porte chiuse e, infine, il rinvio definitivo in una serie di misure che incidono, con lo stato di allarme, sul normale funzionamento di tutta la Spagna.

Niente derby…ieri Mestalla così…deserto…

Qualcuno però, ieri nel Mestalla deserto, c’era. Era lui, con la sua statua: Vicente Navarro, il grande tifoso del Valencia al quale il club ha dedicato una statua di bronzo allo stadio Mestalla in tribuna. Rimasto cieco per un distaccamento della retina Vicente continuò ad andare allo stadio per supportare la sua squadra del cuore anche grazie al figlio che gli raccontava le partite. Lui era lì, pronto, come sempre. Ma niente derby e niente calcio. Il pallone tornerà, il derby tornerà, ma bisogna attendere.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy