DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

ACCUSE RISPEDITE AL MITTENTE

Niente simulazione nel derby di Siviglia, Lopetegui: “Jordan non si sentiva bene e gli ho detto…”

SEVILLE, SPAIN - JANUARY 16: Julen Lopetegui, Head Coach of Sevilla speaks to Monchi, Sporting Director of Sevilla prior to the Copa Del Rey round of 16 match between Real Betis and Sevilla at Estadio Benito Villamarin on January 16, 2022 in Seville, Spain. (Photo by Fran Santiago/Getty Images)

Julen Lopetegui, allenatore del Siviglia, ha ripercorso i fatti accaduti a Joan Jordán nel derby. Nonostante le accuse del Betis, il tecnico del Siviglia insiste di aver detto al suo giocatore di andare a terra dopo aver visto le sue condizioni...

Redazione DDD

Continua la polemica sul Gran Derbi di copa del Rey tra Betis e Siviglia. Dopo la perizia del Betis in cui assicurava che tutto era un'invenzione del Siviglia, ecco alla ribalta Julen Lopetegui. L'allenatore basco è andato a "COPE" per spiegare la sua versione dei fatti, dopo che il Betis ha assicurato che Lopetegui stesso aveva esortato Joan Jordán a gettarsi a terra per annullare la partita: "C'è stata un'aggressione, ho manifestato immediatamente all'arbitro che le condizioni per continuare a giocare non c'erano più. Joan Jordán iniziava a sentirsi peggio e l'ho esortato a sedersi e a farlo vedere dal medico. Questo è tutto quello che è successo", ha assicurato.

 (Photo by Fran Santiago/Getty Images)

(Photo by Fran Santiago/Getty Images)

Lopetegui si è concentrato sull'episodio: "Il bastone poteva far male e infatti lo ha fatto. Mi sembra una sfumatura perversa, assolutamente perversa, sostenere il contrario. Se iniziamo a mistificare, ci sbagliamo tutti. Quello che è successo è stata un'aggressione, che un giocatore si è sentito male e abbiamo invitato il nostro medico a vederlo. Non c'è assolutamente nient'altro", ha rimarcato Lopetegui. L'allenatore del Siviglia ha voluto anche chiarire le parole dopo l'eliminazione: "Non si può demonizzare una vittima in nessun tipo di violenza. Punto. La violenza non può essere quantificata o confrontata. Non credo nel punire i club, perché non puoi controllare un singolo, un pazzo. I tifosi del Betis sono meravigliosi e dover pagare tutti per un gesto isolato non è la soluzione. Ma quando accadono certe cose, tolleranza zero, zero, in qualsiasi campo in Spagna e contro qualsiasi rivale", ha detto.

tutte le notizie di