Rummenigge squalifica un tifoso del Bayern: bandito per gli striscioni contro il ritiro in Qatar e le partite al lunedì

Rummenigge squalifica un tifoso del Bayern: bandito per gli striscioni contro il ritiro in Qatar e le partite al lunedì

Tifoso del Bayern bandito a tempo indeterminato: Allianz vietato per lui, dopo gli striscioni di protesta contro il ritiro invernale del Bayern in un paese in cui non vengono rispettati i diritti umani come il Qatar e contro le partite di Bundesliga in calendario il lunedì sera

di Redazione DDD

A un tifoso del Bayern Monaco è stato vietato di partecipare alle partite casalinghe del club dopo aver contribuito a mostrare uno striscione “anti-lunedì”. Mentre gruppi di tifosi hanno emesso critiche aspre nei confronti del club per questo provvedimento, il tifoso squalificato intende resistere al divieto. Il Bayern Monaco lo ha messo al bando a tempo indeterminato dopo che è stato scoperto che ha contribuito a mostrare uno striscione in una partita della squadra di riserva per protestare contro le partite del lunedì. A seguito di intense proteste dei tifosi, le partite di lunedì dovrebbero essere eliminate in Bundesliga e Bundesliga 2 a partire dalla stagione 2021/22, ma non è stata ancora presa una decisione in merito alla terza divisione in cui la seconda squadra del Bayern, conosciuta colloquialmente come “Bayern Dilettanti”, si trova attualmente al settimo posto. Le riserve del Bayern hanno un seguito dedicato e, il 17 febbraio, quando hanno giocato contro l’Hallescher FC in un sobborgo di Monaco, alcuni di questi fan hanno mostrato un grande cartello rosso con la scritta: “Bayern Amateurs contrari ai Monday games”.

In una lettera dell’11 marzo e recante le firme dell’amministratore delegato Karl-Heinz Rummenigge e del vicepresidente esecutivo Jan-Christian Dreesen, il Bayern Monaco ha estromesso uno dei tifosi che ha contribuito a organizzare lo striscione da tutte le strutture e sedi del club, tra cui l’Allianz Arena dove la prima squadra gioca le partite casalinghe. La motivazione è per il “posizionamento non ammesso di uno striscione”. Il sostenitore in questione è un membro di un gruppo di fan del Bayern, denominato Munich Pride (MRP), i cui membri partecipano a tutte le partite della prima squadra in casa e fuori casa, così come a molte partite riservate della seconda squadra quando il calendario lo consente.

Nel gennaio di quest’anno, il tifoso che ora è stato messo al bando è stato relatore in un evento dal titolo “Qatar, Diritti umani e FC Bayern: mani libere, bocca chiusa?” organizzato dal Club n. 12, un’organizzazione che rappresenta i sostenitori attivi del Bayern. L’invito per il club a inviare un rappresentante all’evento è rimasto senza risposta, anche se il CEO Rummenigge ha detto al quotidiano Abendzeitung di Monaco nel gennaio 2019 che in quel Paese c’è stato uno “sviluppo positivo nella situazione legale dei lavoratori immigrati” e un “miglioramento nei diritti dei lavoratori”. Durante l’ultima partita in Bundesliga del Bayern prima della sospensione della lega a causa del coronavirus, una vittoria per 2-0 in casa sull’Augsburg, il gruppo ha mostrato uno striscione con la scritta: “Il brutto volto dell’FC Bayern è mostrato da coloro che prendono soldi dal Qatar & co”, con riferimento al fatto che il club bavarese va proprio in Qatar a fare il ritiro di preparazione invernale a gennaio come è accaduto anche quest’anno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy