Sampdoria, Ferrero sul Coronavirus: “Il tampone se lo mettano…”, “Di Covid non si muore, non enfatizziamo”

Il numero uno della Sampdoria, Massimo Ferrero, ha parlato a ruota libera del coronavirus: “Rispettiamo la malattia ma non enfatizziamo. Gli scienziati si mettano il tampone…”

di Redazione DDD

“Di coronavirus non si muore. Il tampone? Gli scienziati possono metterselo da qualche altra parte”. Lo ha dichiarato il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, a Radio Capital.

Photo by Maurizio Lagana/Getty Images

Ferrero, raccolto da Primocanale Sport, ha anche respinto l’ipotesi di una “bolla” per la serie A: “Non inventiamo cose che non esistono, gli stadi possono restare aperti al 30%. L’incertezza uccide le menti delle persone, così fermano la vita. Tra un po’ chiuderemo gli ospedali per il corpo e apriremo quelli per la testa. Io sono stato costretto a chiudere i cinema e ora tutti questi problemi con il calcio”. Ferrero ha concluso: “Rispettiamo il Covid, ma non enfatizziamolo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy