Sei nato in Campania? Niente biglietti Juve-Napoli: la Questura si dissocia

Sei nato in Campania? Niente biglietti Juve-Napoli: la Questura si dissocia

Derby anagrafico fra Juventus e Questura di Torino: chi è nato in Campania non può acquistare biglietti per la partita contro il Napoli? La Questura torinese non condivide.

di Redazione DDD

In occasione della sfida fra Juventus e Napoli, in programma sabato 31 agosto alle 20.45 all’Allianz Stadium, la vendita dei biglietti sarà vietata come al solito ai residenti in Campania, ma anche a chi in Campania ci è nato. Lo stesso allenatore della Juve, Sarri, è nato proprio a Napoli..

La novità è che la Questura di Torino si schiera nettamente contro la decisione del club bianconero. Sul sito della Questura, infatti, è comparso un comunicato: “Con riferimento alla notizia apparsa oggi su alcuni organi di stampa, secondo la quale la Questura di Torino avrebbe concordato il divieto di vendita dei tagliandi per la partita Juve-Napoli a chi è nato in Campania, si comunica ufficialmente che tale notizia è del tutto destituita di ogni fondamento.  La Questura di Torino non ha mai concordato tale decisione con la società sportiva né intende condividerla”.

Insieme a questa classica polemica da ombrellone estivo, torna in auge il tema del caro-biglietti allo Stadium. Per assistere alla partita più attesa della stagione, i tifosi bianconeri dovranno spendere 67 euro per un tagliando di Tribuna Nord o di Tribuna Sud, che sono poi le curve, i settori popolari. Tariffa che si abbassa a 60 euro in caso di Member o di tifosi di uno Juventus Official Fan Club, che dovranno comunque acquistare il proprio tagliando in determinati giorni o attraverso  il proprio club  di appartenenza. Anche in questo caso vietata invece la vendita a residenti in Campania e a…tifosi nati in Campania.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy