Ferrara, la Spal prova a scappare ma il Bologna pareggia e rimonta nel derby: 1-3 pesante a favore di Sinisa

Ferrara, la Spal prova a scappare ma il Bologna pareggia e rimonta nel derby: 1-3 pesante a favore di Sinisa

Risultato finale a Ferrara: Spal-Bologna 1-3

di Redazione DDD

Cielo grigio, pioggia, gran tifo, curve cariche d’entusiasmo. Tutti gli ingredienti del derby per la sfida emiliana per eccellenza. Nel primo tempo è partita bene la Spal. Poi il Bologna, raccolto attorno alla figura di Miroslav Tanjga vice allenatore (Sinisa Mihajlovic non presente in panchina nel primo tempo allo stadio Mazza di Ferrara), riesce a migliorare, ma nel finale di tempo è ancora la Spal, la squadra di casa, a rendersi più pericolosa. Questa la sintesi tecnica di un primo tempo che ha visto gli spallini passare in vantaggio grazie alla Var: “cintura” del difensore bolognese Paz ai danni di Di Francesco e Petagna segna ancora. Il rigore non è stato il suo forte in questa stagione, ma da metà dicembre in poi tutti i gol della riscossa della Spal sono a sua firma. Un vantaggio importante ma che dura poco: una quarantina di secondi dopo, il tiro di Soriano viene deviato da Vicari alle spalle di Berisha: 1-1. Il portiere della Spal rischia grosso per una sua uscita su Santander ma, rivista l’azione alla Var, l’arbitro Fabbri non concede rigore al Bologna.

Nella ripresa, il Bologna entra in campo per ribaltare il derby: il secondo tempo vede Sinisa Mihajlovic al suo posto in panchina. La svolta è la sostituzione di Santander. L’uscita del centravanti paraguaiano che fa posto al gambiano Musa Barrow porta rapidamente in gol proprio l’ex atalantino con un gran tiro a giro alla sinistra di Berisha: imparabile per il portiere spallino. Due minuti dopo, lo stesso Barrow potrebbe raddoppiare ma si limita a sfiorare la palla quasi sulla linea di porta della Spal. Al suo fianco, sul secondo palo c’è Poli che insacca l’1-3. La reazione della curva spallina: “Chi non salta è bolognese”, ma i rossoblu esultano lo stesso. La squadra di Semplici ha provato a onorare il finale di gara, con Skorupski chiamato ad almeno due parate importanti. Ma non cambia più nulla, nemmeno con l’inserimento dell’ex bolognese Floccari. Solo 8 gol in casa: la Spal segna troppo poco. Il derby è del Bologna.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy