Trapani, non solo i conti bloccati: il caso, parla Biabiany “Non riesco a rientrare per problemi di voli da Marbella”

Trapani, non solo i conti bloccati: il caso, parla Biabiany “Non riesco a rientrare per problemi di voli da Marbella”

La verità di Jonathan Biabiany dopo le parole di Petroni, il socio unico del Trapani

di Redazione DDD

Jonathan Biabiany ha spiegato la propria posizione a trapanigranata.it in merito al polverone sollevato sul suo conto da una intervista rilasciata da Fabio Petroni, socio unico del Trapani alle prese con il problema dei conti correnti bloccati: “Sono stato convocato per il ritorno, ma, in accordo sempre con il direttore, per problemi aerei, come tutti gli stranieri ancora nel loro paese, non ho avuto la possibilità di tornare”. Ecco perchè Jonathan Biabiany è assente da Trapani in questi giorni nei quali i compagni di squadra hanno ripreso a lavorare. Ci sono quindi difficoltà di trasporti, mentre Fabio Petroni aveva parlato in una intervista di un tentativo di conciliazione in corso: “A Biabiany era stato chiesto di rientrare nel momento in cui sono rientrati anche tutti gli altri tesserati. Ciò non è avvenuto e stiamo cercando una soluzione”.

Il giocatore, però, non ritiene di non essersi rifiutato di tornare a Trapani: “Per quanto riguarda quello che ha detto Petroni – ha affermato Biabiany – non so se si parlino tra lui ed il direttore. Io sono sempre in contatto con il direttore e non c’è mai stato nessun rifiuto da parte mia. Non sono l’unico a casa con problemi di voli. Sono a Marbella perché vivo lì e sono tornato sempre con il permesso della società. Penso che la società voglia togliere un po’ di pressione e metterne su altre persone. Alla città di Trapani e al club Trapani auguro il meglio, ma la verità si deve sempre sapere”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy