DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

rubriche

L’EDITORIALE DI MAURO SUMA – Crotone cartina di tornasole: CR7 migliora se stesso, Ibra migliora la squadra

Mauro Suma: l'editoriale

Juventus e Milan a Crotone senza i rispettivi totem, ma con risultati diversi

Redazione DDD

Il Milan a Crotone senza Ibra, la Juventus a Crotone senza Cristiano Ronaldo. Crotone come spunto di riflessione. Tenuto conto del periodo storico, con la Juventus campione d'Italia per nove volte consecutive, e del rapporto di forza fra le due squadre, tutto a favore dei bianconeri, lo stadio Ezio Scida ha visto però comportamenti e atteggiamenti diversi da parte delle due squadre. Il Milan, a Crotone senza Ibra, non ha subìto una sola occasione da rete e ha conservato la propria identità di squadra prima di segnare a fine primo tempo su rigore e poi con Brahim Diaz nella ripresa. In soldoni, senza Ibra la squadra rossonera ha avuto l'atteggiamento e la mentalità giusti per conquistare i tre punti.

(Photo by Daniele Badolato - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

Vero che rispetto alla gara contro il Milan, Stroppa ha avuto tempo e modo per assemblare al meglio la sua squadra, ma la Juventus a Crotone ha dimostrato di sentirsi assolutamente orfana di CR7. Il Crotone è stato pericoloso, ha sfiorato il gol del 2-1, contro una formazione bianconera spesso a disagio nella tenuta del campo, come fisionomia e assetto. Detto che qualche episodio arbitrale ha penalizzato i bianconeri, la sensazione ricavata allo Scida è che il Milan senza Ibra sia più squadra della Juve senza Ronaldo. E' notorio quanto la presenza dello svedese nel gruppo dia motivazioni speciali e trasmetta una crescita specifica ai propri compagni di squadra. Il portoghese invece segna montagne di gol ed è sempre determinante. CR7  sempre più crack, ma meno punto di riferimento. I suoi compagni, per crescere, devono vedersela un po' da soli.

Potresti esserti perso