DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

SAN SIRO, ACCELERAZIONE COMUNALE

L’EDITORIALE DI MAURO SUMA – Nuovo San Siro, il cambio di passo

MILAN, ITALY - MAY 12: General view outside of the stadium ahead of the Serie A match between FC Internazionale and AS Roma at Stadio Giuseppe Meazza on May 12, 2021 in Milan, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors.  (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Calcio a rischio default. A meno che i nuovi stadi...a proposito il nuovo San Siro?

Redazione DDD

Senza nuovi stadi, non si riparte. Si vivacchia, ci si batte, si prova a crescere lo stesso. Ma la gloria vera, la potenza economica seria per competere con le grandi d'Europa, può avere una sola e solida base di rilancio: i nuovi stadi. Lo ha ricordato chiaro e tondo Ivan Gazidis, Ceo del Milan. Parole coerenti con le ultime grida di dolore del presidente Agnelli sul default del calcio e del presidente Giulini sul blocco del campionato in mancanza di aiuti. Ma è alle parole di Gazidis che il pensiero è corso immediatamente proprio a Milano e ai suoi progetti. Che ne è e che ne sarà del nuovo San Siro? Sul punto la speranza, come confermato dal presidente Zhang, è che l'Inter sia ancora della partita nonostante gli annunci su un progetto di compatibilità economica del club da ricalibrare dopo la vittoria dello Scudetto e l'addio a Conte.

 (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Questo nello specifico. Ma più in generale sembra di cogliere, invece, un certo cambiamento di rotta da parte del comune di Milano. Nei mesi scorsi, in tutti gli ambienti sportivi meneghini appariva come un dato di fatto la tendenza di Palazzo Marino ad attendere, a procrastinare. Con i sondaggi elettorali tutti a suo favore, tanto che nel Centrodestra si fatica a trovare la vittima sacrificale per il duello, il sindaco Sala fornisce invece oggi una sensazione diversa. Di cambio di passo, di accelerazione. Di voglia di un patto di sangue per il nuovo stadio. Della serie: nero su bianco, ma se si comincia poi si arriva in fondo. Se sia Milan che Inter saranno a bordo come tutto lascia pensare, sarà un fatto assolutamente positivo per Milano. Con il Milan che sembra convintissimo dell'ineluttabilità del progetto, in qualunque caso e di fronte a qualsiasi tipo di cambiamento di scenario.

tutte le notizie di