DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

PORTO-MILAN 1-0

ORDINE DEL…GIORNO – Sconfitta meritata, ma l’arbitro si gira ancora dall’altra parte…

LONDON, ENGLAND - JULY 06: Match Referee, Felix Brych reacts during the UEFA Euro 2020 Championship Semi-final match between Italy and Spain at Wembley Stadium on July 06, 2021 in London, England. (Photo by Justin Tallis - Pool/Getty Images)

Il campo dice la verità, ma fra arbitri e Milan ci risiamo...

Redazione DDD

di Franco Ordine -

Il Milan ha fatto poco per non meritare la terza sconfitta consecutiva nel girone di Champions. L’Inter, al contrario, ha fatto di tutto, sbagliando anche tanto, per guadagnare il successo che rimette in discussione - dopo la goleada di Ancelotti in Ucraina - la qualificazione tra primi e secondi. Si deciderà tutto nelle prossime tre sfide, una più incandescente dell’altra. A proposito del Milan va aggiunto un particolare che non può passare sotto silenzio. Sia con l’Atletico e che in Portogallo, sugli episodi decisivi, l’arbitro di turno gli ha voltato le spalle.

 La rubrica settimanale di Franco Ordine

È successo con Kessié e si è ripetuto con Bennacer, abbattuto in modo vistoso e sotto gli occhi dell’arbitro tedesco, subito prima del gol di Diaz. È vero: storicamente non è la prima volta che il Milan, in Europa, subisce fischi ostili uno dietro l’altro. Già nella prima coppa dei Campioni dell’era Berlusconi si verificò ma allora quel Milan era un’autentica armata. E per fermarlo avrebbero dovuto inventargli tre rigori contro a partita. Questo Milan è ancora molto acerbo da un lato e ha troppi pilastri assenti o con una condizione ridotta (Ibra) per poter reggere il confronto. Per concludere: se proprio deve uscire dal girone meglio farlo da quarto.

tutte le notizie di