DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

CAVANI E BRUNO FERNANDES CONDANNANO FONSECA

IL DERBY DELLA SETTIMANA – La Roma, gli ex “italiani” e una nuova speranza

ROME, ITALY - JANUARY 19: Paulo Fonseca, Head Coach of Roma looks on during the Coppa Italia match between AS Roma and AC Spezia at Olimpico Stadium on January 19, 2021 in Rome, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

La Roma si lecca le ferite dopo l'ennesima debacle in casa Manchester, Fonseca fa autocritica, la società pensa al futuro

Consuelo Motta

L’ambiente inglese festeggia la grande gara del Manchester United e si coccola i suoi beniamini, mentre l’ambiente romanista impila le ultime debacle, cerca di trovarne i motivi e anche di ritrovare nuove motivazioni. All’Old Trafford la Roma crolla sotto i colpi dei vari Cavani, Bruno Fernandes e Pogba e riporta l’Inghilterra in testa al ranking UEFA dopo ben nove anni.

Un 6-2 che segna fortemente le semifinali di Europa League, che sancisce definitivamente le difficoltà della Roma, che accende i Friedkin e che mette sotto la lente d’ingrandimento l’operato di Fonseca. Ma non sono solo le prestazioni sportive: da inizio stagione l’infermeria giallorossa non ha mai avuto pace. Solo ieri i giallorossi hanno subito tre infortuni in appena 37 minuti con il forfait di Veretout, Pau Lopez e Spinazzola, segno che qualcosa non va anche nello staff.

 I derby della settimana nella rubrica di Consuelo Motta

Sotto accusa Fonseca, come volevasi dimostrare. I media concordano: l’allenatore potrebbe saltare nelle prossime ore, nonostante il ritorno della gara sia ancora tutto da giocare. I Friedkin, presenti all’Old Trafford, non hanno digerito la sconfitta e, secondo i più vicini all’ambiente giallorosso, avrebbero intenzione di far partire immediatamente una rivoluzione.

“Io sono sempre il principale responsabile, non voglio creare alibi”, ha detto il tecnico portoghese nel post partita. Le voci si rincorrono già da qualche tempo: Allegri prima, Maurizio Sarri adesso, il cambio potrebbe arrivare subito o a fine stagione, ma poco cambia. Agli occhi dei tifosi giallorossi potrebbe non bastare, i problemi sembrano molto più radicati. Sotto accusa anche i giocatori: “si sono sciolti come il burro al sole, ancora una volta una squadra senza attributi” o “tre infortuni in 37 minuti, e qualcuno ci dovrà anche spiegare come sia possibile”, si legge sui social.

Difficile trovare alibi ad una squadra quasi fuori da tutto, ad un allenatore che sta per saltare prendendosi le proprie responsabilità, ad una proprietà che non ha mai parlato. Rimangono cinque partite da giocare in Serie A e un risultato pesantissimo da ribaltare. L’ambiente giallorosso spera di limitare i danni e ricominciare da zero. Su tutti i fronti.

tutte le notizie di