DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

COLPO RAI

TACKLE DURO – Il derby dei media su Lele Adani e la Nazionale

TACKLE DURO – Il derby dei media su Lele Adani e la Nazionale

Arrivato da poco come opinionista di novantesimo, Adani ha esordito in Rai come seconda voce in Nazionale. Il suo approccio è stato apprezzato dalla rete e il 23% di share su Rai Uno conferma il clamoroso autogol di Sky in vista del Mondiale

Redazione DDD

di Roberto Dupplicato -

Lele Adani al gol dell’1-1 di Benzema in Spagna-Francia è letteralmente impazzito e ha trascinato con sé i telespettatori Rai, oltre che il telecronista Bizzotto, verso un racconto passionale che ha trovato l’apprezzamento del pubblico e della rete, visti i tanti commenti positivi sui social. Il suo linguaggio è moderno e a volte forse un po’ troppo barocco ma la virtù che viene universalmente riconosciuta ad Adani è la sua libertà di pensiero e la sua intensità nel racconto del futbol. Adani parla di calcio con sentimento e sostiene un approccio al gioco propositivo e non perché gli piaccia vincere segnando più degli altri, ma perché si è accorto di come il calcio sia cambiato e che, anche se in questo sport si vince sempre equilibrando offensività e tatticismo difensivo, l’orientamento europeo premia idee, proposte e coraggio. Non è un pazzo se ad Allegri concede tempo ma chiede risposte, perché senza quelle risposte da dare sul campo la Juve difficilmente vincerà la Champions.

 Tackleduro: la rubrica

Il passaggio di Adani da Sky alla Rai è stato molto chiacchierato e, anche se è stato solo uno dei tanti cambi nel mondo del giornalismo sportivo italiano di questa estate, il suo addio al satellite è stato caratterizzato da parecchie polemiche al sapore di regolamento di conti mediatici. Primo perché Adani era una voce apprezzata a Sky ma sulla cui personalità pende la lite con Allegri, neo plenipotenziario allenatore della Juventus di Agnelli. E poi perché l’annuncio della fine del suo rapporto è arrivata in telecronaca e, soprattutto perché è stata supportata sul web da Bobo Vieri su Twitter: “Dopo 9 anni una chiamata ???? Mmmmmmmmmmmm un po’ pochino no???? Almeno chiamarlo e farlo venire in ufficio no??? Faccia a faccia come un uomo vero . Ma evidentemente ………. Non lo sei”. Peperoncino per il pettegolezzo web, alimentato anche dalle accuse sulle riunioni con Sabrina Salerno come tematica principale lanciate da un altro giornalista passato da Sky ad Amazon...

Bobone ha in comune con Adani “Calcio con la F”: lo show su Twitch che loro due fanno insieme a Ventola e Cassano. In quel contesto spesso Fantantonio ha difeso Messi e indirettamente attaccato i suoi detrattori, tra cui - pura ipotesi da retroscenisti - Caressa. Che in un vecchio intervento su Sky, ancora oggi virale sui social, disse che il Barcellona poteva cambiare Messi perché “c’è ne sono tanti”. Il suo ex compagno Trevisani è andato a Mediaset e ha commento il 3-2 della Francia sul Belgio. Lukaku e compagni avanti 2-0, poi la rimonta francese fino al 2-2. Poi il gol dell’ex attaccante dell’Inter. Anzi, no: annullato per fuorigioco. Due minuti dopo arriva il 3-2 di Theo Hernandez e Trevisani al microfono se l’è proprio goduta. Inutile ricordare le perle del duo più iconico delle telecronache contenporanee, oggi sono divisi e valorizzano il prodotto di altri canali, mentre a Sky qualcuno ora forse comincia a mangiarsi le mani. Il perché lo fa notare su Twitter la firma di Dagospia e Fatto Quotidiano Giuseppe Candela: “Adani per la Rai è un bel colpo, ancora di più pensando ai Mondiali del prossimo anno”. Già.

tutte le notizie di