I PRIMI PASSI DELLA NUOVA STAGIONE

TACKLE DURO – Il derby dei media sul nuovo Milan senza Zirkzee

TACKLE DURO – Il derby dei media sul nuovo Milan senza Zirkzee - immagine 1
Fonseca si presenta e guida il primo allenamento ma non ci sono nuove stelle da presentare ai tifosi, che per ora mugugnano e sognano Morata
Redazione Derby Derby Derby

di Roberto Dupplicato -

Sulla Gazzetta la notizia è che il Milan come centravanti segua da vicino Morata. La cosa ringalluzzisce i milanisti, un po' abbacchiati questa estate. Hanno paura che Theo vada viw anche se Mr Zlatan dice "resta" e non sono ancora stati folgorati da Fonseca, che pone l'obiettivo di bel gioco e trofei. A Milanello c'è il nuovo allenatore, nasce il tanto atteso dopo Pioli, c'è da lanciare la sfida all'Inter con Inzaghi che rinnova, ma non c'è nessun nuovo acquisto da dare in pasto ai media e ai tifosi, e il ritorno di Saelemakers dal prestito bolognese non ha riacceso una tifoseria che porta i suoi mal di pancia online: senza che nessuno bussi alla porta.

Il "bello di notte"

Così succede di tutto e Fonseca è già atteso al derby della quinta giornata, in mezzo una stagione che ancora deve finire con una nuova champions da provare a sia per le energie livello fisico e anche di dispendio di quelle nervose. Nel frattempo Gianluca Di Marzio racconta di un Morata lusingato dalla corte del Milan, ma deve ancora finire l'Europeo e non sai mai dove possono finire certe piste di mercato. Come un flirt, che può spalancare dolcissimi dopocena o nervosismo, gin e sigarette.

TACKLE DURO – Il derby dei media sul nuovo Milan senza Zirkzee- immagine 2

Oggi però i tifosi milanisti sognano anche se va detto che Morata è un "bello di notte" più da grande serata di calcio europeo che da faticatore nelle infinite domeniche di campionato. Forse, senza Zirkzee, il problema, lì davanti resta lo stesso. "L’ennesima ammissione che prima del lato sportivo, al Milan, conta quello economico. Hanno in testa solo un obiettivo: i soldi, solo i soldi, sempre i soldi". Stefano Donati di Qsvs parla di Zirkzee, che forse poteva andare al Milan, e non sembra essere contento. Zirkzee era forse un sogno, ma c'erano da pagare 15 milioni di commissioni a Kia, si è sentito dire. All'Europeo finora Koeman lo ha usato pochino, più pochissimo: cioè tre minuti contro la Turchia. Ma in campionato col Bologna ha incantato, almeno nella prima parte di stagione. Fatto sta che se son fiori il tulipano sboccerà al Manchester United, club che comunque una sua dimensione di squadra non la ha più come una volta ma a livello di Marketing non li batte quasi nessuno. E così si prendono questo ragazzo di 23 anni che in A ha fatto 13 gol e servito 7 assist.

Al Milan qualcuno c'ha sperato, al massimo può tornare in campo Ibrahimovic, nel frattempo sui giornali l'Anti Inter è il Napoli di Conte. Fonseca non parte tra le fanfare ma non è lui a dire a Ibra che sa dove mettere i nuovi trofei: idee chiare, ma poi c'è da vincerli sul serio, comprando almeno un attaccante e riscatenando la passione dei tifosi, ieri a Milanello senza tamburi e senza sogni.

tutte le notizie di