Cagliari, è iniziata la dura contestazione dei tifosi: Maran, dove è finita la squadra da Champions League?

Tensioni e fumogeni da parte dei tifosi sardi al termine di Cagliari-Napoli 0-1

I giocatori del Cagliari sono sconsolati

La Sardegna Arena esplode di rabbia: al termine della sconfitta contro il Napoli, il settore della curva Nord solitamente frequentato dalla tifoseria storica del Cagliari, ha chiesto un confronto con la squadra. All’uscita dallo stadio, sono stati segnalati numerosi tifosi che hanno inscenato cori di protesta e acceso diversi fumogeni, sul posto le forze dell’ordine hanno tenuto sotto controllo la situazione. Fino a quando?

Nel mirino anche il tecnico Maran contestato soprattutto sui social per il gioco troppo difensivista. Le immagini della festosa invasione dell’aeroporto di Elmas dopo la vittoria di Bergamo, sono un lontano ricordo. La dura realtà di oggi dice Cagliati all’undicesimo posto e contestazione. I sardi non vincono da due mesi e mezzo. L’ultima vittoria è stata quella della grande rimonta contro la Sampdoria. Lo spirito giusto non c’è più, delle ultime nove partite il Cagliari ne può salvare quattro: la vittoria sfiorata con la Lazio e i tre pareggi con Brescia, Inter e Parma. Per il resto, il Cagliari è costretto a dare un’occhiata dietro: dieci punti dalla terzultima sono molti, ma mai dire mai.

La prossima è sul campo del Verona in trasferta: Maran non avrà Nandez, squalificato, ma ritroverà Nainggolan e forse anche Ceppitelli e Rog. Tre innesti pesanti nella speranza di una svolta.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy