Il lato buono del tagliagole dei Rangers: Alfredo Morelos fa donazioni casa per casa nella sua città in Colombia

“Guadagni da vivere con ciò che riceviamo, ma facciamo la vita con quello che diamo”. Alfredo Morelos, centravanti dei Rangers, porta da mangiare con la sua fondazione alle persone povere di Ceretè, sua città natale. Morelos nel derby di Glasgow giocato a vinto a dicembre aveva fatto un gestaccio ai tifosi del Celtic: “Vi taglio la gola”…

Alfredo Morelos, capocannoniere della squadra di calcio Rangers del campionato scozzese, ha dato una mano amichevole ai residenti del comune di Cereté, nel dipartimento di Cordoba, nel nord della Colombia. Il calciatore di 23 anni ha distribuito “casa per casa”, centinaia di alimenti e provviste in modo che la popolazione locale più indigente potesse trascorrere il periodo di quarantena “ben fornito”.

Attraverso la sua “Fundación Alfredo Morelos”, l’attaccante cercato secondo i media colombiani dall’Inter, dall’Atlético Madrid e dal Saint-Étienne, ha fatto le donazioni e i suoi connazionali lo hanno ringraziato. “Alcuni fanno lavori di giornata e per loro difficile portare soldi nelle loro case, per questo Alfredo e i suoi volontari sono arrivati ​​come caduti dal cielo”, è scritto un post su Instagram della Fondazione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy