Kobe Bryant: l’icona vista dal monumento nazionale “Un uomo intelligente, un ragazzo umile”

Le parole di Dino Meneghin

Kobe Bryan visto da Dino Meneghin: un uomo “intelligente, appassionato, una bravissima persona” che “nel basket era unico per come sapeva applicarsi”. E “aveva mezzi eccezionali” e “una testa fuori dal comune”.

Secondo Meneghin, il campione Kobe “aveva anche saputo mantenere l’umiltà e la voglia di imparare di quando giocava da ragazzino sui nostri campi italiani e cercava di rubare qualcosa dal repertorio di tutti i grandi giocatori che vedeva come avversari del padre”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy