Zenit San Pietroburgo, rigore ok e coppa di Russia alzata al cielo: ma il trofeo cade e si ammacca…

I russi dello Zenit San Pietroburgo hanno battuto il Khimki per 1-0 nella finale di Coppa di Russia, ma a far notizia sono state le feste finali. Mentre i vincitori stavano alzano la Coppa sotto i coriandoli del trionfo, il trofeo è caduto per terra…

Lo Zenit San Pietroburgo ha avuto la meglio, 1-0, il risultato finale, sul Khimki nella finale della Coppa di Russia 2020. E’ arrivato così per lo Zenit il quarto successo della propria storia nella competizione nazionale. Decisiva per la squadra allenata da Sergey Semak, la rete messa a segno all’84esimo minuto dall’attaccante Artem Dzyuba, freddo al momento di trasformare il rigore della vittoria.

“Ahi ahi ahi”, hanno però commentato i telecronisti russi molto dopo il fischio finale, quando la coppa è caduta per terra mentre i vari giocatori la alzavano, uno dopo l’altro…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy