Da Manchester…al San Paolo: Ancelotti si prepara!

di Valentina Alduini –

Napoli e Juventus stanno combattendo un testa a testa serratissimo da diverso tempo e, anche in questa stagione, sono loro le due squadre che fanno da apripista nella classifica di Serie A. All’andata, Carlo Ancelotti, oggi tecnico del Napoli, venne preso di mira allo Stadium con i soliti cori. E lui reagì ricordano ai tifosi juventini la Champions League vinta contro di loro all’Old Trafford da allenatore del Milan.

Anche se i bianconeri sono attualmente primi con 69 punti, mentre i napoletani inseguono con 56, il campionato è ancora aperto e, questa sfida, ha sempre e comunque un appeal tutto suo.

All’andata, il derby ad alta quota, si è concluso 3-1 in favore della Juventus.

In quell’occasione, i marcatori di giornata furono Mandzukic (doppietta) e Bonucci per la squadra guidata da Allegri e Mertens per il Napoli. La squadra di Ancelotti era passata in vantaggio nel fortino Allianz Stadium ma la Juventus è poi riuscita a risalire la china portando a casa i tre punti.

Dunque, nel match che si disputerà domenica 3 marzo alle ore 20.30 allo Stadio San Paolo di Napoli, i partenopei cercheranno di fare il colpaccio, sia per conquistare tre punti importanti che per mostrare con orgoglio tutte le proprie qualità innanzi alla propria tifoseria.

E, a proposito di tifosi, per quanto riguarda quelli della Juventus saranno disponibili circa 1000 posti nel settore ospiti inferiore. La Questura di Napoli avrebbe invitato i tifosi bianconeri a non fare sfoggio di simboli della Juventus nel percorso che porta allo stadio.

Perciò, per quanto riguarda l’ordine pubblico, sarà un evento da monitorare con attenzione anche perché, oltre alla rivalità sportiva, va detto che i tifosi napoletani potrebbero essere indispettiti per il fatto che a loro non fu concesso di salire a Torino per seguire il match di andata. Ma, oltre ad essere una sorta di derby sul campo, quello tra Juventus e Napoli è stato tale anche per quanto riguarda il calciomercato.

Infatti, nel luglio del 2016, dopo una trattativa importante l’argentino Gonzalo Higuain ha svestito la casacca dei partenopei per andare ad indossare quella della Juventus.

Un passaggio sotto la Mole che non fu mai accettato dalla piazza napoletana che, nel Pipita, credeva fermamente.

Tuttavia, di trasferimenti sull’asse Napoli-Torino in passato ce ne sono stati altri. Tra questi possiamo citare quello di Ciro Ferrara, che approdò in bianconero nel 1994, e quello di Fabio Quagliarella, passato in bianconero nel 2010.

Per quanto riguarda quest’ultimo colpo di mercato, anni dopo si scoprì che purtroppo il giocatore dovette lasciare Napoli per una bruttissima vicenda che lo colpì in prima persona.

Digressione relativa al calciomercato a parte, domenica sera l’atmosfera al San Paolo sarà più incandescente che mai.

Nell’ultimo turno di campionato, sia la Juventus che il Napoli hanno portato a casa una vittoria, rispettivamente contro il Bologna (0-1) e contro il Parma (0-4).

Domenica sera, dunque entrambe le squadre cercheranno di imporre il proprio gioco per proseguire la striscia positiva di risultati.

L’attesa sta per volgere al termine e, al fischio d’inizio, i campioni in campo non faranno certo mancare lo spettacolo. Perché le sfide tra Napoli e Juventus, in questi ultimi anni, hanno sempre un alto contenuto emozionale.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *