Non solo Bakayoko: sputo a Inzaghi, squalifiche per Tare, Patric e Luiz Felipe

di Mattia Marinelli –

Nel referto dell’arbitro Rocchi e degli ispettori federali non c’è alcuna traccia del drammone all’italiana (con venature razziste in arrivo dalla politica, come ha confermato l’orrendo tweet di Daniele Capezzone) fra Bakayoko e Acerbi con tanto di maglia esposta come feticcio davanti alla curva milanista. Di questo potrà occuparsi la Procura federale, dopo che avrà pubblicato il suo comunicato il Giudice spoprtivo. Sarà la Procura, di rimando dal giudice che non ha margini di intervento, a portare avanti con i suoi tempi e la relativa inchiesta.

Ma emergono altri particolari sulla agitatissima notte di San Siro. Mentre Simone Inzaghi usciva dal campo, espulso così come era stato espulso anche nel Lazio-Milan dell’andata, un tifoso rossonero gli ha sputato addosso e questo comporterà con ogni probabilità una multa per il Club milanista.

Non solo: in una domenica in cui molti politici hanno cercato visibilità sui social sulla pelle (nera?) di questo episodio, al contrario di Gattuso e Acerbi che sono stati i due giganti della vicenda), ci si è dimenticati del parapiglia finale in campo al quale Rocchi è stato molto attento. Un focolaio scatenato da Luiz Felipe che si è scagliato contro Suso. In questo senso la parte peggiore l’hanno fatta sia Luiz Felipe che Patric (per loro possibile squalifica), ma bisognerà attendere il Giudice sportivo per sapere se anche qualche giocatore del Milan entrerà “nei premi”.

Di sicuro è sotto esame il comportamento di Tare, segnalato dall’arbitro Rocchi sul suo referto non tanto per le dichiarazioni comunque gravi di fine partita (“morte annunciata”), ma per aver urlato all’indirizzo del direttore di gara nel tunnel di San Siro al termine di Milan-Lazio.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *