Derby di Berlino nel 30esimo della caduta del Muro: Hertha sì, Union no

di Mattia Marinelli –

L’ultimo derby della città di Berlino, fra Hertha e Union, si è svolto l’11 febbraio 2013 allo Stadio Olimpico, punteggio finale 2-2. Da giorni si discute però del prossimo derby della città di Berlino: il 9 novembre? C’è infatti chi lo vuole in calendario nel trentesimo anniversario della caduta del muro di Berlino. L’Hertha in particolare pensa che il piano sia affascinante, come ha dichiarato un portavoce del club: “Pensiamo che il 9 novembre sarebbe una giornata fantastica per il derby”. C’è anche chi sostiene che l’Hertha abbia già fatto richiesta alla Federcalcio tedesca di programmare proprio il derby contro l’Union il 9 novembre.

Ma l’Union Berlin è contro il progetto dei rivali locali dell’Hertha, ovvero di inserire in calendario il primo duello Bundesliga fra entrambi i club della capitale tedesca nel 30esimo anniversario della caduta del muro di Berlino. “Il giorno del ricordo di Mauerfall è troppo importante, non vogliamo giocare a calcio in quel giorno storico”, ha risposto l’Union, club del quartiere Köpenick (zona sudorientale di Beerlino) venerdì sui social network sul tiro dell’Hertha.

Ricordiamo che l’Union Berlino ha conquistato la sua prima storica promozione in Bundesliga, portando a casa lo 0-0 con lo Stoccarda davanti al proprio pubblico in una serata storica, davanti a 22mila spettatori. Nella Bundesliga 2019-2020, l’Union debutterà e sarà quindi la 56° squadra nella storia a giocare nella massima serie. L’Union Berlino aveva giocato nella massima serie solo dal 1966 al 1989, quando però era il campionato della DDR, la Germania dell’Est, considerato di minor prestigio rispetto al campionato dell’allora Germania Ovest.

Cenni storici attinenti il prossimo derby: l’Hertha Berlino è nata nel lontano 1892 e i colori sociali sono il biancoblù a strisce verticali. Il Presidente è Werner Gegenbauer e la prima squadra della capitale ha un suo impianto dove svolge le partite casalingo: lo splendido “Olympiastadion”, con una capienza di 74.500 posti è uno dei più grandi d’Europa, che nel 2015 ha ospitato la finale di Champions League tra il Barcellona e la Juventus.

La seconda squadra di Berlino è l’Union, il suo nome completo è Fußballclub Union Berlin. La seconda società  della capitale tedesca ha visto la lice  prima nel 1906, poi è fallita ed è stata rifondata nel 1966. Dirk Zingler è il Presidente della società  biancorossa e lo stadio si chiama “An der Alten Forsterei” che ha una capienza di ben 22.012 posti, che era un lusso per la Zweite Ligue (la seconda divisione tedesca) ma che viene buona per la Bundes. Unico neo per le due società era quello di non avere un derby cittadino che si rispetti. Tutto superato. Il derby sta per tornare. Resta da vedere se il 9 novembre o in un’altra data.

Please follow and like us:
>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *