DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

LO SPETTRO OMICRON IN CURVA ALL'HOCKEY GHIACCIO

Canton Ticino, lunghe attese per i tamponi dopo la Omicron nel derby di hockey

Canton Ticino, lunghe attese per i tamponi dopo la Omicron nel derby di hockey

Post derby complicato per i tifosi cantonali di hockey ghiaccio

Redazione DDD

Attese fino a un’ora e un quarto, in piedi e al freddo, adulti e bambini, all’esterno del posteggio per autoveicoli dell’Esercito a Bellinzona che Cantone e Confederazione hanno messo a disposizione per accelerare il depistaggio esteso a tutte le persone presenti nel settore spalti della Gottardo Arena dell'Ambrì Piotta, in occasione del derby con il Lugano di venerdì scorso 10 dicembre. In Curva sud era presente un tifoso positivo al Covid e in particolare alla variante Omicron molto contagiosa. Ciò che ha costretto l’Ufficio del medico cantonale a lanciare un appello generale affinché tutte quelle 2.500 persone si facessero tamponare il prima possibile.

Peraltro, come si chiede Laregione.ch, si rincorrono gli interrogativi sul tifoso risultato positivo a Omicron. Era vaccinato? Oppure il tifoso contagiato non era né uno né l’altro e allora sarebbe fondata la voce, comunque non confermata, secondo cui nel nuovo stadio biancoblù i no-vax riescono a superare i controlli presentando agli addetti documenti d’identità e Covid pass appartenenti ad altre persone di fatto complici? Interpellato dalla "Regione" stessa, l’Ufficio del medico cantonale afferma di non poter rilasciare informazioni sui singoli casi, nemmeno quindi sul tifoso ammalatosi.

tutte le notizie di