DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

UN GIOCATORE SENZA TEMPO CHE CONTINUA A STUPIRE

Adesso lo allena il fratello: King Kazu Miura in campo a 55 anni nel Suzuka Point

Adesso lo allena il fratello: King Kazu Miura in campo a 55 anni nel Suzuka Point

Il leggendario attaccante giapponese ha esordito domenica con la maglia del Suzuka Point Getters, team della Japan Football League allenato da suo fratello Yasutoshi, ad Aomori in casa del Rein Meer Aomori FC

Davide Capano

Il “Re” è tornato in campo a 55 anni e in questa stagione Kazuyoshi Miura sta già dimostrando di essere ancora in grado di tener botta mentre continua a mietere record.

E Miura, alias “King Kazu”, vuole giocare anche più dei 60 minuti disputati domenica nel suo debutto di successo con il Suzuka Point Getters, squadra della Japan Football League (JFL), l’equivalente della Serie D italiana, allenata dal fratello Yasutoshi.

La scorsa stagione ha tastato il terreno di gioco per un minuto appena con lo Yokohama FC, in un’apparizione simbolica.

“Ho giocato un minuto l’anno scorso. Ma oggi ho giocato 60 volte tanto – ha detto Miura dopo lo 0-2 in casa del Rein Meer Aomori FC al Kakuhiro Group Athletic Stadium –. E voglio giocare ancora di più”.

Il 55enne attaccante, che segnò in maglia Grifone nel derby di Genova del 4 dicembre 1994, ha battuto il record di giocatore più anziano a giocare nella JFL, a 55 anni e 15 giorni. Il precedente primato di calciatore meno giovane della JFL era di 43.

Miura ha riscritto più e più volte i libri di storia del football e non accenna a fermarsi. La presenza del veterano nipponico ha attirato un pubblico importante sugli spalti: 4.620 spettatori per un match di quarta divisione giapponese! Il più alto numero di presenze ad un incontro del team di Suzuka risaliva al 2019, 1309. Cifra triplicata dall’effetto “King Kazu”.

I fan che hanno visto Miura non sono rimasti delusi, dato che il loro beniamino era nella formazione titolare. Sebbene Miura non abbia segnato reti, ha disputato 60 dei 90 minuti di gara. I suoi compagni hanno realizzato i due gol vittoria dopo che il numero 11 è stato sostituito.

“È fantastico aver vinto davanti a molti fan – ha spiegato Kazuyoshi nel post-gara –. Giocare in una partita è la cosa più importante per un atleta. Apprezzo che mi sia stata data una meravigliosa opportunità. Gli applausi dei tifosi sono una grande motivazione per me. Sono molto felice”. Molti supporter in precedenza erano andati a vederlo in una partitella d’allenamento.

Miura, ex stella della Nazionale del Sol Levante, è notissimo come un pioniere del calcio in Giappone. Ha firmato con il Suzuka a gennaio dopo che lo Yokohama FC è stato retrocesso in J2 Division dalla J.League. I Point Getters hanno sede a Suzuka, nella prefettura di Mie.

tutte le notizie di