DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

Grecia, parità ad Atene e la lotta europea si infiamma

Atene e il derby per l’Europa: ci crede l’Aek e ora meno il Panathinaikos

L'Olympiakos ha già vinto il torneo ma in questi play-off ci si giocano gli altri due posti utili per entrare in Conference League. Ci credono in 4 tra cui l'Aek Atene visto che anche per i gialloneri "Football is for the fans, Football unites all".

Emanuele Landi

Nelle ultime 72 ore non si è parlato altro che di Superlega. Il progetto, prima partito e poi sbiadito in pochi giorni, ha portato gran parte del mondo del calcio a schierarsi. Tanti tifosi prima in Inghilterra e poi nel resto d'Europa hanno esibito la frase "Footballi is for the fans". La stessa didascalia era presente sulle maglie dell'Aek Atene all'ingresso in campo prima del derby col Panathinaikos. La sfida, valida per i Play-off Championship in Grecia, ha assunto, quindi, un sapore ancora più particolare. Si parla, infatti, di Europa: l'obiettivo che Paok, Aris, Aek e Pana vogliono raggiungere con i due posti validi per qualificarsi alla prossima Conference League. L'Olympiakos, infatti, primo a cinque giornate dalla fine ha già vinto il campionato e sarà il prossimo avversario dell'Aek. Il prossimo derby, però, avrà senso per i gialloneri vista la rete nel finale coi "verdi" (1-1).

Sarà una gara particolare quella di domenica per l'Aek che vorrà vendicare con l'Olympiakos la recente umiliazione. Intanto, però, nel derby di Atene di ieri sera il pareggio fa ancora sperare i gialloneri di riagganciare Paok e Aris distanti due punti. Il Panathinaikos, invece, vede ridursi le proprie speranze gettandosi via dopo che nel primo tempo ha giocato meglio. Il goal arriva al 35 ' quando, dopo un ottimo cross di Carlitos, Ioannidis batte Tsintotas con un colpo di testa. Nella ripresa, invece, il Panathinaikos di Boloni ha fatto solo fase difensiva volendo solo mantenere lo 0-1.

L'AEK è stato costantemente pericoloso principalmente dalla fascia sinistra con Livai Garcia con i "verdi" che non hanno reagito. Ed ecco l'AEK che ha raggiunto il pareggio al 90+1' con un colpo di testa di Garcia. Il Panathinaikos è ora in una posizione molto difficile: a -7 dalle due da raggiungere dopo questo risultato e ha bisogno di vittorie per sperare in un'altra posizione europea. A 5 giornate dalla fine, invece, l'Aek ci crede ancora dovendo recuperare solo due lunghezze. Il messaggio con cui è entrato in campo è chiaro: "Football is for the fans, Football unites all" vuol dire no alla Superlega e la speranza di giocare in Europa non scompare.

tutte le notizie di