Frick Jr segna in nazionale: Yanik, col Liechtenstein, viaggia sulle orme di papà Mario

Frick Jr segna in nazionale: Yanik, col Liechtenstein, viaggia sulle orme di papà Mario

San Marino-Liechtenstein 0-2: protagonista un figlio d’arte. Super Mario Frick sarà orgoglioso di Yanik…

di Emanuele Landi, @lelelandi33
Frick jr in goal col Liechtenstein

“La vie c’est fantastique quando segna Mario Frick!”: impossibile dimenticare il coro personalizzato per un attaccante che ha fatto la storia del suo paese e non solo. Mario Frick, dal 2018 tecnico del Vaduz, è stato un centravanti che a suon di goal ha fatto innamorare i tifosi dei club in cui ha militato in Liechtenstein, Svizzera e Italia. A fine carriera il suo ruolo è mutato: alla soglia dei 40 anni in nazionale la posizione in campo è stata da difensore centrale prima dell’addio al Liechtenstein (nel 2015) dopo 125 partite in 22 anni.

Super Mario Frick (amato specialmente dai tifosi di Arezzo, Ternana e Siena tra le altre nel Belpaese) ora, oltre la nuova carriera da mister, può godersi i frutti dei figli. Yanik (attaccante nato nel 1998) e Noah (centrocampista nel 2001) sono entrambi calciatori e hanno una carriera davanti a sé. E Yanik ora già comincia a farsi conoscere…

frick - liechtenstein - super league
Nel 2018-19 Frick ha conquistato, sempre con il Vaduz, la Coppa del Liechtenstein.

Nella gara di Nations League, valida per la seconda giornata del Gruppo 2 della Lega D, tra San Marino e Liechtenstein, giocata ieri sera a Serravalle, l’attaccante ha trovato il suo secondo sigillo in nazionale. La prima gioia, invece, era arrivata tra i confini nazionali a Vaduz (il 12-10-2019) nella gara di qualificazione a Euro 2020 contro l’Armenia. Gli avversari non erano, certamente, di prima fascia e le reti non impossibili ma le qualità iniziano a emergere.

Figlio d’arte ma con spalle larghe da poter essere il successore di famiglia. Dopo le prime esperienze marginali tra Livorno e Pro Piacenza, il talento del figlio di Mario dal 2019, militando nel Rapperswil-Jona (seconda divisione svizzera), ha iniziato a sbocciare. Magari un giorno anche Yanik avrà un coro ad personam ma per il momento, di certo, si accontenterebbe di emulare (e perché no migliorare, avendo un genitore in grado di dare consigli efficaci) la carriera del papà. Magari anche in Italia dove Super Mario ha fatto felici tanti supporter a suon di gol. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy