DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

SPETTACOLO NELL’ESTREMA PERIFERIA OVEST DI BUENOS AIRES

Fuerte Apache, Tevez non dimentica: di nuovo in campo nel barrio dove è cresciuto

Fuerte Apache, Tevez non dimentica: di nuovo in campo nel barrio dove è cresciuto

Ritorno al barrio: Carlitos ha mostrato le sue qualità in un “picadito” (sfida in una gabbia) con i tre fratelli nel quartiere della sua infanzia

Davide Capano

Si ritorna sempre nel luogo in cui sei stato felice. Questa frase si adatta perfettamente al momento vissuto da Carlos Tevez. Dopo una brillante carriera, con quasi 20 anni di calcio ai massimi livelli e con tutti i lussi che si possano immaginare, Carlitos è tornato nel barrio dove ha iniziato a illuminare da ragazzino. È tornato a giocare al Fuerte Apache, estrema periferia ovest di Buenos Aires.

 Tevez e i suoi fratelli a Fuerte Apache

Tevez e i suoi fratelli a Fuerte Apache

Ancora una volta, il 38enne ha mostrato tutta la sua qualità in un “picadito” con la sua famiglia e i suoi amici. Qualcosa che era già successo un paio di volte negli ultimi mesi, da quando ha lasciato il Boca Juniors. Stavolta, però, l’ex Juventus ha condiviso un video sui suoi social network, in cui mostra tutte le abilità calcistiche mentre è circondato dai suoi cari.

“Chi ha la magia non ha bisogno di trucchi”, recita la didascalia del post condiviso da Tevez, che ha giocato con il numero 7 sulla schiena. Dopo la sfida, ha posato con i suoi tre fratelli: Ariel, Miguel e Diego.

Il 4 giugno 2021 Carlitos ha annunciato la sua partenza dal Boca. Lasciò la Bombonera a tempo indeterminato e disse addio al popolo xeneize. Tuttavia, non ha mai confermato se quella fosse stata la fine della sua carriera di calciatore professionista. Sono passati più di otto mesi da quando ha abbandonato l’attività, ma ora potrebbe essere vicino al ritorno.

 (Photo by Marcelo Endelli/Getty Images)

All'inizio di febbraio, Adrián Ruocco – il rappresentante dell’attaccante argentino – ha confessato che c’erano molti club interessati ad acquistarlo. E sebbene non volesse fornire indizi, ha assicurato di aver negoziato ed essere in uno stato “molto avanzato” con uno. “Ho molte offerte per Tevez, da ogni parte. Ci sono club in cui Carlos sa che non andrà, perché è anche una questione tra calcio qualità della vita. È una decisione di famiglia, si è insediato in Argentina e bisogna cercare un club che metta insieme queste condizioni”, aveva avvertito Ruocco dialogando con TyC Sports. E inoltre aveva subito sganciato la bomba: “Tutto con un club è molto avanzato”. Ritorno in campo in vista per l’Apache?

tutte le notizie di