I Toffees di Kean vincono il “derby italiano” contro i Wolves di Cutrone

I Toffees di Kean vincono il “derby italiano” contro i Wolves di Cutrone

Il derby italiano Kean-Cutrone se l’aggiudica la squadra dell’ex Juve

di Davide Capano

Prima partita da titolare, alla quarta giornata di Premier League, in campionato per i due attaccanti italiani Moise Kean e Patrick Cutrone, e successo per la squadra dell’ex juventino. La coppia tricolore emigrata in Inghilterra aveva collezionato complessivamente 81 minuti nei tre turni precedenti.

EvertonWolverhampton finisce 3-2. A Goodison Park i Toffees vanno avanti col brasiliano Richarlison al quinto minuto, su assist di Kean, dopo “frittata” della difesa ospite. Al nono Romain Saïss pareggia per i Wolves: ennesima discesa sulla fascia di un incontenibile Adama Traoré che salta secco Digne, crossa e trova il marocchino, bravo a depositare in rete un pallone lasciato lì da un intervento sconsiderato di Coleman. Passano tre minuti e Alex Iwobi, servito da Sigurdsson, riporta in vantaggio i padroni di casa con un colpo di testa. Primo tempo bellissimo e ricco di occasioni da entrambe le parti con Kean e Cutrone protagonisti.

Nella ripresa un’opportunità sprecata dai Toffees col numero 27 italiano che stacca bene su un cross ma colpisce debolmente di testa all’altezza del dischetto. Palla alta sopra la traversa. Poi al 68esimo esce il centravanti ex Milan, sostituito da Diogo Jota. A un quarto d’ora dal 90esimo arriva il pareggio arancio-nero col messicano Raul Jimenez. Poco dopo cambio anche per Kean: al suo posto Calvert-Lewin. È il minuto 80 quando l’Everton realizza il nuovo vantaggio: Digne calcia in area un pallone col contagiri per Richarlison, che vola alto e con una capocciata colpisce da centro area indirizzando all’angolino basso di destra. Niente da fare per Rui Patrício e doppietta per l’attaccante della Seleção.

La squadra di Marco Silva, dopo cinque minuti di recupero, tiene botta agli attacchi dei ragazzi di Nuno Espírito Santo, che perde Willy Boly, espulso nel finale. Il derby tra tecnici portoghesi sorride al più giovane dei due. Tra i bomber made in Italy, invece, se la ride il buon Moise. In classifica l’Everton sale a quota 7, a meno cinque dalla capolista Liverpool. Il Wolverhampton, fermo a 3 punti, rimane l’unico team insieme al Watford a non aver vinto in Premier dopo 4 gare. E pensare che i Lupi arancio-neri hanno eliminato il Torino dall’Europa League giovedì scorso…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy